Rassegna stampa da tutto il mondo del 1° maggio

Le principali notizie di oggi da tutto il mondo in breve.

Rassegna stampa

Bombardamenti ad Aleppo

Ripresi i combattimenti ad Aleppo, in Siria. La tregua in quella che era la capitale economica del paese è un ricordo lontano. I mezzi d’informazione localihanno dichiarato che i ribelli hanno bombardato una moschea nella zona di Bab al Faraj, controllata dall’esercito, uccidendo otto persone. Un raid dell’aviazione siriana ha colpito una clinica. Il 27 aprile era stato bombardato un ospedale sostenuto da Medici senza frontiere: nel raid sono morte 50 persone. Secondo l’ong Osservatorio siriano per i diritti umani, almeno 202 persone sono morte nell’ultima settimana nella città.

Riformisti e moderati guadagnano la maggioranza nel parlamento iraniano.Dopo il secondo turno delle elezioni legislative, gli alleati del presidente iraniano Hassan Rouhani hanno raggiunto un’ampia maggioranza in parlamento guadagnandosi il 42 per cento dei seggi. I parlamentari indipendenti (molti dei quali inclini comunque alle riforme) saranno quasi il trenta per cento, lasciando solo un terzo dei seggi ai conservatori.

Gli sciiti protestano al parlamento di Baghdad. Diverse centinaia di sciiti, sostenitori del religioso Moqtada al Sadr, hanno forzato i cancelli della Green zone intorno al parlamento iracheno per protestare contro l’incapacità dei deputati di votare alcune riforme necessarie per far uscire il paese dalla crisi politica. La protesta è esplosa poco dopo che una votazione era stata annullata per mancanza del numero legale. Nella capitale irachena è stato proclamato lo stato di emergenza.

Cento tonnellate di avorio distrutte dalle autorità keniane. Il presidente Uhuru Kenyatta ha dato fuoco a delle cataste di zanne di elefante come gesto simbolico per scoraggiare il bracconaggio e il contrabbando di avorio. Si tratta di oltre cento tonnellate del pregiato materiale, l’equivalente delle zanne di circa 6.700 elefanti, confiscato dalle autorità del paese. A fuoco anche una catasta di corni di rinoceronte. Il rogo è l’atto conclusivo del vertice del 2016 del Giants club, forum internazionale che si propone di salvare gli elefanti africani dall’estinzione.

Quindici morti nel crollo di una moschea a Mogadiscio. L’incidente che si è verificato il 29 aprile, durante la preghiera del venerdì, ha causato almeno quindici morti e una quarantina di feriti. Nella mosche erano in corso dei lavori di ristrutturazione ma durante la preghiera c’erano centinaia di persone al suo interno. L’ingegnere responsabile dei lavori è stato arrestato con l’accusa di negligenza.

Tratti in salvo 26 migranti al largo di Sabratha, altri 84 sono dati per dispersi.Il 30 aprile la guardia costiera italiana ha annunciato di aver tratto in salvo, il 29 aprile, 26 persone da un gommone che stava colando a picco al largo della costa libica, di fronte alla città di Sabratha. Secondo i migranti soccorsi a bordo del gommone ci sarebbero stati altre 84 persone.

Manifestazioni a Stoccarda contro il partito di estrema destra Afd. Centinaia di manifestanti di sinistra hanno cercato di impedire l’accesso al congresso del partito di estrema destra tedesco Alternativa per la Germania (Afd). Si sono verificati degli scontri con i circa mille agenti di polizia impiegati per mantenere l’ordine pubblico che alla fine hanno arrestato circa quattrocento persone. Tra i punti all’ordine del giorno del congresso dell’Afd c’è l’esplicitazione della matrice anti-islamica del partito.

Il Tribunale per i minori di Roma ha riconosciuto l’adozione “incrociata” a una coppia gay. Marilena Grassadonia, presidente dell’associazione Famiglie Arcobaleno, ha potuto adottare i gemelli della compagna che a sua volta ha adottato il figlio di Grassadonia. Per la prima volta in Italia la sentenza, che riconosce la stepchild adoption, è definitiva perché non è più possibile ricorrere in appello.

In Polonia andrà in scena un musical sulla vita di Karol Wojtyła. Lo show combinerà brani pop e rock e sarà basato sulla biografia di papa Giovanni Paolo II, popolarissimo in Polonia dove il novanta per cento della popolazione è di religione cattolica. Il debutto è previsto per il febbraio del 2017.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.