Sara Dall’Olio, la nostra intervista alla giovane attrice

Sara Dall'Olio

Sara Dall’Olio

La giovane promettente attrice, Sara Dall’Olio, sarà dal 17 gennaio nelle sale cinematografiche con il film Remake di Marco Frosini, con Luca Baldi e Pietro Fornaciari. Ancora un altro piccolo ruolo per la giovane artista abruzzese dopo aver preso parte a film come “Le ragazze invisibili” di Bruno Tarallo, “Sei mai stata sulla luna”? di Paolo Genovese e  “Beata ignoranza” di Massimiliano Bruno.

Uscirà a breve il film Remake, dove tu hai preso parte. Ci parli del tuo ruolo?

Il film uscirà il 17 gennaio in molte città italiane. Ho interpretato una giovane donna proprietaria di un negozio di moda. Mi sono divertita molto in questo film, è stata un’esperienza molto arricchente e straordinaria, soprattutto per aver lavorato con un attore come Pietro Fornaciari. È stato il massimo, una persona molto professionale.

Puoi condividere un momento speciale avvenuto sul set?

Ricordo, in particolare, un momento in cui non riuscivo, a causa dell’emozione, ad interpretare al meglio una scena. Grazie però all’aiuto e alla comprensione del regista, sono riuscita a dare il meglio di me.

Hai anche girato un piccolo ruolo nel film di Massimiliano Bruno “Beata ignoranza” con Alessandro Gassman. Di che ruolo si tratta?

È stata una bellissima opportunità aver girato due scene con Alessandro Gassman. Ho girato due scene al lago con i protagonisti dove ho scambiato delle battute con loro. Un’emozione davvero grande.

Stai frequentando qualche scuola di recitazione o di cinema?

Ho studiato in una scuola nella mia regione, l’Abruzzo, e, poi, ho fatto uno stage a Roma .

C’è qualche momento particolare in cui hai deciso di fare l’attrice?

Fin da piccolina avevo capito che era la mia strada. Ero una bambina molto vivace ed esuberante. Avendo avuto in famiglia, poi, mio padre cantante, lo spettacolo è sempre stato una mia passione.

C’è un film del passato in cui ti sarebbe piaciuto lavorare e in quale ruolo?

Il ruolo di Julia Roberts in Pretty Woman.

Qual è stato l’ultimo film dove hai pianto durante la visione?

Titanic è l’unico film che mi fa veramente emozionare.

Oltre a lavoro di attrice ti piacerebbe fare cosa?

Sicuramente sempre nell’ambito dello spettacolo, la musica è nel mio cuore.

Hai mai lavorato a teatro o nelle cosiddette recite scolastiche?

Sì, quando ero piccolina ho fatto diverse cose a scuola, ma cose da bambine del tutto irrilevanti.

Hai qualche hobby?

La danza che ho praticato fin da piccolina.

Qual è il tuo ultimo libro letto e quello preferito?

L’ultimo libro letto è Nulla succede per caso. Le coincidenze che cambiano la nostra vita di Robert H. Hopcke. Quello preferito è un classico della letteratura italiana: Uno, nessuno e centomila di Luigi Pirandello‎.

Musica?

Amo molto la musica pop.




loading...
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *