Rassegna stampa dal mondo del 14 febbraio

In primo piano il governo Trump, la valanga in Francia e la diga crollata in California.

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo.

Rassegna stampa

Michael Flynn

Si è dimesso il consigliere alla sicurezza nazionale di Donald Trump. Michael Flynn ha lasciato il suo incarico ieri sera, l’ha confermato la Casa Bianca. Flynn nei mesi scorsi era stato accusato di aver discusso con l’ambasciatore russo delle sanzioni contro Mosca prima che Trump entrasse in carica ed è accusato dall’opposizione di avere simpatie nei confronti del presidente Vladimir Putin. Flynn era anche sospettato di aver mentito e di aver inizialmente negato di aver telefonato all’ambasciatore. Secondo la legge statunitense, è illegale che un cittadino conduca attività diplomatiche.

In California trasferite 130mila persone per una diga che rischia di crollare. La diga di Oroville, la più alta degli Stati Uniti, ha problemi strutturali e le autorità hanno ordinato l’allontanamento dei residenti nell’area a valle. Il livello dell’acqua nell’invaso è infatti salito notevolmente a causa delle forti piogge e delle nevicate, dopo anni di siccità, e le autorità sono state costrette ad aprire le paratoie per cercare di svuotare il lago. Nelle operazioni è stata scoperta una pericolosa falla nel canale di scarico.

In Italia il Partito democratico ha deciso di anticipare il congresso. La direzione del Partito democratico ha approvato l’ordine del giorno di maggioranza per avviare subito il congresso del partito. A favore hanno votato in 107, i contrari sono stati 12 e gli astenuti cinque. Nel congresso saranno rinnovati i vertici del partito in vista delle prossime elezioni.

Il vincitore del World press photo 2017 è Burhan Ozbilici dell’Ap. Il fotografo ha vinto per l’immagine scattata il 19 dicembre del 2016 quando l’ambasciatore russo in Turchia Andrey Karlov è stato ucciso dal poliziotto Mevlüt Mert Altıntaş durante l’inaugurazione in una galleria ad Ankara. Il 13 febbraio la giuria del World press photo, presieduta dal fotografo della Magnum Stuart Franklin, ha annunciato i vincitori della 60ª edizione del più importante premio fotogiornalistico del mondo.

Via libera del parlamento romeno al referendum sulla legge anticorruzione. Il parlamento romeno ha dato parere favorevole al referendum che propone una legge per combattere la corruzione nel paese. Il referendum è stato proposto dal presidente Klaus Iohannis in risposta al decreto che prevedeva la depenalizzazione dell’abuso d’ufficio. Il presidente Iohannis ora dovrà fissare la data della consultazione, intanto nel paese non si fermano le proteste contro l’esecutivo accusato di aver proposto il decreto. nel paese si protesta da 13 giorni.

In Germania Frank-Walter Steinmeier è stato eletto presidente. L’assemblea federale tedesca ha eletto al primo turno il nuovo presidente della repubblica, con 931 voti. L’ex ministro degli esteri, che ha preso il posto di Joachim Gauck, sarà il dodicesimo presidente della repubblica. Nel suo discorso d’insediamento il presidente ha esortato ad “avere coraggio”. “Quando il fondamento della democrazia altrove vacilla – ha aggiunto – allora noi dobbiamo restare saldi di fronte a questo fondamento”.

Nella Striscia di Gaza un esponente dell’ala più oltranzista al vertice di Hamas. Yahya Sinwar, uno dei fondatori delle Brigate Izeddin al Qassam, è stato nominato responsabile dell’ufficio politico di Hamas nella Striscia di Gaza. Sinwar prende il posto di Ismail Haniyeh, che secondo gli analisti è in corsa per sostituire il numero uno di Hamas, Khaled Meshaal, attualmente in esilio in Qatar.

Quattro morti a causa di una valanga a Tignes, in Francia. Un gruppo di nove sciatori è stato travolto da una valanga nel sudest della Francia. Sono stati recuperati quattro corpi senza vita, mentre altre cinque persone sono ancora disperse. Le operazioni di soccorso sono in corso.

Assegnati a Londra i premi Bafta. A due settimane dalla cerimonia degli Oscar, La La Land ha vinto cinque premi che l’industria cinematografica britannica assegna alle migliori produzioni degli ultimi 12 mesi. Il film di Damien Chazelle ha ottenuto i premi per il miglior film, migliore attrice, migliore regia, miglior fotografia e migliore colonna sonora. Casey Affleck ha vinto come miglior attore in Manchester by the sea e Ken Loach nella categoria miglior film inglese per I, Daniel Blake.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.