Music & Cocktail, Isabella Ferrari racconta il jazz su Sky Arte HD

Music & Cocktail

Isabella Ferrari

Parte Martedì 7 marzo alle 20.45 su Sky Arte HD (canali 120 e 400 di Sky) la nuova edizione di Music & Cocktail, il format televisivo ideato da Diageo, multinazionale leader nella distribuzione di superalcolici e distillati di lusso. 5 puntate dedicate alla storia del Jazz raccontata da Isabella Ferrari sulle note dei brani più famosi suonati dal pianista Jazz Internazionale Antonio Faraò.

Louis Armstrong, Charlie Parker, Chet Baker, Miles Davis e John Coltrane, considerati i maggiori interpreti di quei suoni nati originariamente come canti di conforto e speranza degli schiavi nelle piantagioni, sono i protagonisti a cui saranno dedicate le puntate per ripercorrere e ricordare il fenomeno musicale simbolo dei famosi Roaring Twenties.

Un format ormai consolidato quello di Music&cocktail che unisce la storia della musica all’arte della mixology, e che dedica in ogni puntata uno spazio alla creazione di cocktail ad hoc ispirati ai cinque musicisti. A prepararli, Mattia Pastori, Miglior Bartender d’Italia alla Diageo Reserve World Class, la competizione internazionale che mette in gara gli alchimisti del gusto con i brand super premium dell’azienda come rum Zacapa, gin Tanqueray No. TEN, whisky Talisker e Johnnie Walker Blue Label.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

1 Comment

  1. paolo benedettini

    22 maggio 2017 at 20:53

    Nella puntata su John Coltrane è stato incredibilmente presentato un video satirico del brano Giant Steps, credendo che la versione proposta fosse quella originale. Mi chiedo come ciò sia stato possibile e di chi sia la responsabilità dell’accaduto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.