Rassegna stampa dal mondo del 12 marzo

In primo piano i licenziamenti di Trump.

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo.

rassegna stampa

Il procuratore Jeff Sessions

Un doppio attacco suicida provoca almeno 46 morti e 120 feriti a Damasco, in Siria. L’attacco ha colpito la Città vecchia di Damasco, dove transitavano autobus con a bordo pellegrini sciiti diretti al cimitero di Bab al Saghir vicino ad una delle sette porte della città. Il ministero degli esteri iracheno ha confermato che la maggior parte delle vittime era di nazionalità irachena. Non c’è ancora stata alcuna rivendicazione.

L’amministrazione Trump ha chiesto le dimissioni di 46 procuratori federali nominati da Barack Obama. Il procuratore generale degli Stati Uniti Jeff Sessions ha congedato quarantasei avvocati federali nominati dall’amministrazione di Barack Obama “per garantire una transizione uniforme” alla nuova presidenza. È consuetudine, ma non automatico, che i novantatré procuratori federali si dimettano dal loro ruolo dopo l’elezione di un nuovo presidente. L’avvocato dello stato di New York Preet Bharara ha comunicato di essere stato licenziato dall’amministrazione Trump dopo aver rifiutato di dimettersi.

Secondo le Nazioni Unite più di 20 milioni di persone sono in condizioni di carestia. Lo Yemen, il Sud Sudan, la Somalia e il nordest della Nigeria stanno attraversando una delle più gravi crisi umanitarie dalla fine della seconda guerra mondiale. È quanto ha detto Stephen O’Brien nel suo appello al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Per affrontare la crisi è necessario mobilitare 4,4 miliardi di dollari entro luglio. Secondo i parametri Onu, si ha una carestia quando più del 30 per cento dei bambini al di sotto dei cinque anni soffre di malnutrizione acuta e il tasso di mortalità è di due o più morti al giorno ogni 10mila persone.

Almeno 22 civili sono morti in un raid aereo della coalizione a guida saudita in Yemen. L’attacco aereo ha colpito un mercato vicino al villaggio di pesca di Khoukha, nella parte occidentale del paese. I missili hanno provocato un incendio in cui sono morte almeno ventidue persone. Ci sono decine di feriti, alcuni dei quali hanno riportato ustioni gravi. Khoukha e la vicina città di Hodeidah sono controllate dai ribelli houthi alleati dell’Iran, che nel 2014 hanno costretto all’esilio il governo filosaudita del presidente Abd Rabbu Mansour Hadi.

Tensione tra Paesi Bassi e Turchia dopo l’annullamento della visita del ministro degli esteri turco a Rotterdam. Il governo olandese ha revocato il permesso di atterraggio per l’aereo del ministro degli esteri turco Mevlüt Çavuşoğlu, atteso per un comizio elettorale in vista del referendum costituzionale turco del prossimo mese che estenderebbe i poteri del presidente Recep Tayyip Erdoğan. La revoca è arrivata dopo che la Turchia ha minacciato sanzioni contro l’Olanda in risposta all’annullamento del comizio da parte del sindaco di Rotterdam, che ha citato motivi di sicurezza. Erdoğan ha commentato la vicenda etichettando gli olandesi come “fascisti “resti di nazisti”.

Matteo Renzi lancia la sua candidatura alla segreteria del Partito democratico. L’ex segretario del Pd Matteo Renzi in una conferenza al Lingotto di Torino ha lanciato la sua campagna per la segreteria del partito in vista del congresso. Renzi sarà sfidato dall’attuale ministro della giustizia Andrea Orlando e dal presidente della regione Puglia Michele Emiliano. Il Pd deve “rivendicare il futuro” come cifra della sinistra, e non rassegnarsi a che “la paura sia l’arma elettorale degli altri e il tema dominante”, ha detto Matteo Renzi, aprendo al Lingotto di Torino la sua campagna congressuale per la segreteria.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *