Purificare l’acqua in modo sostenibile? Arriva il filtro ricavato dal legno

Un’invenzione utile per quei luoghi dove l’acqua scarseggia.

filtro acqua

FILTRO ACQUA (CREDIT: KTH ROYAL INSTITUTE OF TECHNOLOGY)

Un’invenzione che arriva direttamente da Stoccolma e che casca perfettamente con la Giornata mondiale dell’acqua che si tiene ogni anno il 22 marzo, l’acqua il nostro bene primario dove ancora manca oppure è pochissima o poco potabile ma grazie a questa invenzione in alcune zone potrebbe risolvere il problema, almeno parzialmente.

Questo filtro è stato ricavato dalla cellulosa del legno, per cui è assolutamente biosostenibile.

Il materiale, che unisce cellulosa e un polimero carico positivamente, può attrarre e imprigionare i batteri sulla sua superficie. Secondo i ricercatori, il materiale potrà essere utilizzato per la realizzazione di bende, cerotti e imballaggi che uccidono i batteri senza rilasciare tossine nell’ambiente.

Nessun danno all’ambiente.

Il nostro obiettivo è quello di fornire un filtro per un sistema portatile che non abbia bisogno dell’elettricità, ma solo della gravità per essere attraversato dall’acqua, hanno spiegato gli studiosi. La grande idea è che riusciamo a rimuovere i batteri attraverso la carica positiva del filtro – hanno aggiunto -. Il materiale non rilascia alcuna sostanza tossica in acqua, a differenza di molti altri metodi portatili di purificazione.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.