Ora legale, come combattere i sintomi da jet lag

Sta tornando l’ora legale e con essa i soliti problemi e malesseri.

Ora legale e sonno

Ora legale

Nella notte tra sabato 25 e domenica 26 marzo torna la tradizionale ora legale, le lancette degli orologi si sposteranno quindi un’ora in avanti, questo vuol dire più ore di luce ma meno ore di sonno.

Come ogni anno però questo cambiamento dell’ora non si riflette solo sulle lancette ma anche sul nostro organismo: ci sentiamo più stanchi, spossati e assonnati, insomma tipici sintomi da jet lag più o meno lievi.

Il principale disagio viene dal cambiamento dei ritmi del sonno. A causa del nuovo orario non solo ci si sveglia un’ora prima, ma si tende anche ad andare a letto in ritardo. Il fatto che si dorma meno è evidente: in più, si riposa peggio del solito, almeno per alcuni giorni.

Un aiuto dall’alimentazione.

Un ausilio per superare il piccolo shock del cambio dell’ora può venire dalla tavola. E’ il momento di seguire un’alimentazione leggera e detox, con un buon apporto di frutta e di verdura cruda, per favorire la digestione e predisporre a un buon riposo. Naturalmente sono da evitare le bevande eccitanti, come il caffè, soprattutto nel pomeriggio: meglio un buon decaffeinato o uno spuntino a base di frutta. Lo stesso vale per alcolici e superalcolici.

Essendoci più luce e anche più sole, poi dipende dal meteo ovviamente, si è maggiormente pronti a stare più all’aria aperta quindi ben vengano movimento e passeggiate.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *