David di Donatello: ecco tutti i vincitori, grande accoglienza per Benigni

Stefano Accorsi e Valeria Bruni Tedeschi migliori attori protagonisti, a Paolo Virzì la miglior regia.

david di donatello

Roberto Benigni

Edizione che vai delusione che trovi per i David di Donatello, anche lo scorso anno ci furono risultati che delusero le aspettative, quest’anno il grande sconfitto è stato il grande regista Marco Bellocchio con il film Fai bei sogni.

Grande protagonista ancora una volta Roberto Benigni che ha ricevuto il premio alla carriera. Miglior attore protagonista Stefano Accorsi per la sua interpretazione in Veloce come il vento.

L’edizione di quest’anno però è appannaggio de La pazza gioia di Paolo Virzì ha vinto il premio per il miglior film. La pellicola si è aggiudicata anche il premio alla miglior regia e alla miglior attrice protagonista, con Valeria Bruni Tedeschi.

Delusione per Marco Bellocchio.

L’adrenalinico Veloce come il vento di Matteo Rovere, che aveva 16 candidature, si porta a casa il David al miglior attore e fa incetta di premi tecnici: fotografia, trucco, montaggio, suono ed effetti digitali. Grande sconfitto “Fai bei sogni” di Marco Bellocchio che aveva ben dieci candidature, tra cui quella di Valerio Mastandrea come miglior attore che invece si ritrova a vincere con Fiore di Claudio Giovannesi, ma come attore non protagonista.

L’eterogeneo gruppo di naufraghi sbarcati all’Asinara di La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu ottiene il meritato premio alla sceneggiatura, mentre a Pif e al suo “In guerra per amore” va il David giovani.

Ecco tutti i vincitori:

Miglior Film a ‘La Pazza Gioia‘ di Paolo Virzì

Migliore Attrice Protagonista a Valeria Bruni Tedeschi per ‘La Pazza Gioia’

Migliore Attore Protagonista a Stefano Accorsi per ‘Veloce Come Il Vento’

Migliore Regista a Paolo Virzì per ‘La Pazza Gioia’

Miglior Attirce Non Protagonista a Antonia Truppo per ‘Indivisibili’

Miglior Attore Non Protagonista a Valerio Mastandrea per la sua interpretazione nel film ‘Fiore’

Premio David alla Carriera a Roberto Benigni

Migliore Sceneggiatura Adattata a Gianfranco Cabiddu, Ugo Chiti e Salvatore De Mola per ‘La Stoffa Dei Sogni’

Migliore Sceneggiatura Originale a Nicola Guaglianone, Barbara Petronio ed Edoardo De Angelis per ‘Indivisibili’

Miglior Film Straniero ad ‘Animali Notturni‘ di Tom Ford

Migliore Musicista a Enzo Avitabile per ‘Indivisibili’

Migliore Produttore ad Attilio De Razza e Pierpaolo Verga per ‘Indivisibili’

Migliore Documentario a ‘Crazy For Football‘ di Volfango De Biasi

Migliore Cortometraggio ad ‘A Casa Mia‘ di Mario Piredda

Migliore Autore Della Fotografia a Michele D’Attanasio per ‘Veloce Come Il Vento’

Migliore Regista Esordiente a Marco Danieli per ‘La Ragazza Del Mondo’

Migliore Canzone Originale ad ‘Abbi Pietà Di Noi’, musica e testi di Enzo Avitabile per ‘Indivisibili’

Migliori Effetti Digitali ad Artea Film & Rain Rebel Alliance International Network per ‘Veloce Come Il Vento’

Migliore Montatore a Gianni Vezzosi per ‘Veloce Come Il Vento’

Miglior Scenografo a Tonino Zera per ‘La Pazza Gioia’

Miglior Film dell’Unione Europea a ‘Io Daniel Blake‘ di Ken Loach

Migliore Suono ad Angelo Bonanni, Diego De Santis, Mirko Perri e Michele Mazzucco per ‘Veloce Come Il Vento’

Premio David Giovani al film ‘In Guerra Per Amore‘ di Pierfrancesco Diliberto

Migliore Acconciatore a Daniela Tartari per ‘La Pazza Gioia’

Migliore Truccatore a Luca Mazzoccoli per ‘Veloce Come Il Vento’

Migliore Costumista a Massimo Cantini Parrini per ‘Indivisibili’



loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *