Rassegna stampa dal mondo del 30 marzo

In primo piano ancora Brexit e secondo Referendum per tutto il Regno Unito.

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo.

Rassegna stampa

Un giudice delle Hawaii conferma la sospensione del muslim ban. Il giudice Derrick Watson ha spiegato di avere trasformato il suo ordine temporaneo in un’ingiunzione preliminare, una figura giuridica che non ha bisogno di essere rinnovata. Questo significa anche che l’amministrazione di Donald Trump non potrà emendare l’ultima versione del decreto, almeno finché non sarà contestata in tribunale.

Il governo britannico ha dato il via alla separazione del Regno Unito dall’Unione europea. Il presidente del consiglio europeo Donald Tusk ha ricevuto la lettera con cui il Regno Unito ha chiesto l’attivazione dell’articolo 50 del trattato di Lisbona. La premier Theresa May ha detto al parlamento che non ci saranno passi indietro, anche se nel documento consegnato a Tusk non sono stabilite date precise sull’avvio di nuove norme per la circolazione dei cittadini europei nel Regno Unito. Tuttavia alcuni funzionari europei non hanno gradito il passaggio della lettera in cui May spiega che se non sarà trovato un accordo, anche la collaborazione di Londra in materia di sicurezza sarà più debole.

Il parlamento scozzese autorizza la premier a negoziare con Londra per un secondo referendum. Con una maggioranza di dieci voti il parlamento scozzese ha autorizzato la premier Nicola Sturgeon a chiedere a Londra di organizzare un secondo referendum per l’indipendenza di Edimburgo. La consultazione si dovrebbe tenere nel 2019, quando Londra dovrebbe aver concluso il processo di uscita dall’Unione europea, ma Londra ha già rifiutato la richiesta.

L’esercito iracheno assedia la grande moschea di Mosul. Le forze dell’esercito iracheno stanno assediando i militanti del gruppo Stato islamico (Is) nella città vecchia di Mosul. Sono arrivati a un passo dalla conquista della grande moschea di al-Nuri. Si tratta di un luogo anche simbolicamente molto importante: è proprio da lì che nel 2014 il leader dell’Is fu proclamato califfo dello Stato islamico.

Via libera definitivo della camera dei deputati alla legge per proteggere i minori stranieri non accompagnati. Il testo è stato approvato a Montecitorio con 375 voti a favore, 13 contrari e 41 astenuti. La legge, che ha tra i primi firmatari Sandra Zampa, prevede regole più chiare sull’accertamento dell’età e l’accoglienza dei minori in strutture dedicate o all’interno del sistema di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar).

Ritrovati in Congo i corpi di due funzionari dell’Onu. Gli abitanti di un villaggio della regione del Kasai hanno ritrovato i corpi di due investigatori dell’Onu e del loro interprete, scomparsi da qualche settimana. Lo statunitense Michael Sharp e la svedese Zaida Catalan facevano parte di un gruppo di esperti che l’Onu ha inviato nella Repubblica Democratica del Congo per verificare l’applicazione delle sanzioni inflitte al regime di Kinshasa dal Consiglio di sicurezza.

Sviluppato un sistema che ha permesso a un uomo paralizzato di bere e nutrirsi da solo. L’uomo era diventato tetraplegico in seguito a un incidente che aveva danneggiato il midollo spinale. Il sistema controlla i movimenti del braccio e della mano grazie all’invio di segnali elettrici. A differenza di altri sistemi, i segnali sono captati direttamente dalla corteccia cerebrale, dall’area dedicata al controllo motorio, tramite un’interfaccia computerizzata. Altri sistemi usano invece per il controllo i movimenti degli occhi o della testa.

Claudia Cardinale è la protagonista del poster della 70ª edizione del Festival di Cannes. Il festival cinematografico francese ha scelto l’attrice italiana, interprete di film come 8 1/2 e C’era una volta il West, per il manifesto dell’edizione 2017, in programma dal 17 al 28 maggio. Cardinale ha raccontato che l’immagine è stata scattata sul tetto di una casa di Roma nel 1959. Quest’anno a Cannes il presidente della giuria sarà il regista spagnolo Pedro Almodóvar.

Bob Dylan accetta il premio Nobel. Il cantautore statunitense, che sarà in Svezia durante il prossimo finesettimana per alcuni concerti, accetterà il premio Nobel per la letteratura, che l’Accademia svedese gli aveva assegnato a ottobre e che non aveva ancora ritirato. L’Accademia ha rivelato che Dylan ritirerà il premio durante un incontro privato con i suoi componenti, a Stoccolma.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *