Rassegna stampa dal mondo del 19 aprile

In primo piano le elezioni in Gran Bretagna, sparatoria in California e lo sciopero della fame di Del Grande.

Rassegna stampa

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo.

La premier britannica Theresa May ha indetto elezioni legislative anticipate per l’8 giugno. Parlando davanti a Downing street, la premier ha detto che il paese ha bisogno di unità per negoziate i termini dell’uscita dall’Unione europea. May ha aggiunto che il governo ha un piano efficace ma è minacciato dall’opposizione netta dei laburisti, dei liberaldemocratici e del Partito nazionale scozzese. Il 19 aprile la Camera dei comuni voterà per approvare il piano per le elezioni. May ha bisogno del parere favorevole dei due terzi del parlamento per organizzare le consultazioni prima della scadenza naturale del suo mandato, prevista nel 2020.

Un uomo uccide tre persone a Fresno, in California. Kori Ali Muhammad, un afroamericano di 39 anni, ha sparato nel centro di Fresno, in California, uccidendo tre persone e ferendone gravemente una quarta, tutti bianchi, prima di essere arrestato dalla polizia. Durante la sparatoria Muhammad ha inneggiato ad Allah, ma secondo la polizia il movente della strage sarebbe da ricondurre all’odio razziale e non al terrorismo islamico.

Gabriele Del Grande, in stato di fermo in Turchia, ha cominciato uno sciopero della fame. Il giornalista, fermato il 9 aprile in Turchia durante un controllo al confine con la Siria, è riuscito a telefonare alla sua compagna. “Dopo il centro di identificazione ed espulsione di Hatay, sono stato trasferito in quello di Mugla, in isolamento”, ha detto. Non gli è consentito nominare un avvocato: “La ragione del fermo è legata al contenuto del mio lavoro, ho subito interrogatori al riguardo”. Il ministero degli esteri italiano ha chiesto la liberazione di Del Grande, mentre il console italiano a Smirne ha fatto richiesta ufficiale per visitarlo.

La portaerei Carl Vinson non è diretta verso la Corea. Al contrario di quanto avevano annunciato Pentagono e Casa Bianca nelle ultime settimane, la flotta da guerra statunitense guidata dalla portaerei Carl Vinson non si è diretta verso la penisola coreana. Durante lo scorso finesettimana la flotta si trovava nell’oceano Indiano, tra Indonesia e Australia e solo adesso sta facendo rotta verso il Pacifico occidentale. Rimane alta la tensione diplomatica tra Stati Uniti e Corea del Nord: Washington minaccia di sabotare i test missilistici di Pyongyang, mentre il viceministro degli esteri nordcoreano è arrivato a parlare di attacco nucleare preventivo.

Arrestati due uomini a Marsiglia, sospettati di pianificare un attentato. I due hanno nazionalità francese e sono nati nel 1987 e nel 1993. “Questi due uomini radicalizzati avevano l’intenzione di commettere un attacco nei prossimi giorni”, ha dichiarato il ministro dell’interno, Mathias Fekl. Il procuratore capo di Parigi, François Molins, ha precisato che non c’era alcuna indicazione sulla possibile data e i possibili obiettivi degli attentati, ma che la convergenza di diverse indagini sui due sospettati ha portato al loro arresto. La sicurezza è stata rafforzata in tutto il paese, in vista delle elezioni presidenziali di domenica 23 aprile.

Un morto durante un attacco terroristico vicino al monastero di Santa Caterina in Egitto. Un agente di polizia è stato ucciso e altri tre sono rimasti feriti durante un attacco a un checkpoint, rivendicato dal gruppo Stato islamico. L’attacco è avvenuto durante la notte tra il 18 e il 19 aprile, poco lontano dal monastero di Santa Caterina, ai piedi del monte Sinai, in Egitto. Il monastero risale al sesto secolo dopo Cristo ed è un luogo simbolico per la minoranza cristiana di Egitto. Lo scorso 9 aprile un doppio attentato in due chiese copte ha causato 45 morti. Il 28 e 29 aprile è prevista la visita del papa in Egitto.

I repubblicani evitano un’imbarazzante sconfitta alle elezioni in Georgia. I cittadini dello stato della Georgia sono andati alle urne per sostituire Tom Price, il repubblicano che ha lasciato il Congresso per entrare nell’amministrazione Trump. Il voto è stato visto come un primo test per sondare la popolarità del nuovo presidente degli Stati Uniti. Con il 48,3 per cento dei voti, il democratico Jon Ossoff, che nella sua campagna elettorale ha puntato molto sul sentimento antiTrump, ha stravinto al primo turno, ma non ha raggiunto il cinquanta per cento dei suffragi, necessario per evitare il ballottaggio. Considerato che undici dei 18 candidati al primo turno erano repubblicani, è possibile che al secondo turno i voti conservatori convergano su Karen Handel, seconda con il 19,5 per cento dei voti, rendendo inutile la vittoria di Ossoff al primo turno. La Georgia è storicamente una roccaforte del partito repubblicano.

Un fiume nello Yukon canadese si è prosciugato in pochi giorni. Secondo i ricercatori, l’evento è stato provocato dal cambiamento climatico e dallo scioglimento del ghiacciaio Kaskawulsh, uno dei maggiori del paese. Tra il 26 e il 29 maggio 2016 l’acqua, che in parte scorreva nel fiume Slims fino al mare di Bering, a est, ha cambiato corso. Adesso confluisce completamente nel fiume Kaskawulsh e nell’oceano Pacifico, a sud. L’evento ha cambiato il panorama e l’ecosistema della regione.

Gli scrittori statunitensi si preparano per uno sciopero. La sera di martedì 18 aprile si è svolto a Los Angeles il primo di tre incontri in cui i componenti della Writer guild of America (Wga) decideranno se entrare o meno in sciopero. Gli scrittori sono preoccupati per le trattative in corso con la Alliance of motion picture and television producers. Altri due incontri si svolgeranno a New York e Los Angeles prima della fine della settimana, ma è probabile che la decisione finale sia presa attraverso una consultazione online.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.