Rassegna stampa dal mondo del 28 aprile

In primo piano Trump minaccia guerra, nuove scosse nelle Marche.

Rassegna stampa

Donald Trump

La rassegna stampa delle notizie di oggi in tutto il mondo.

Stati Uniti. “Non escludo che si arrivi a un grande, grande conflitto con la Corea del Nord”. E’ quanto ha dichiarato il presidente americano, Donald Trump, in un’intervista a Reuters, aggiungendo: “Avrei preferito una soluzione pacifica e diplomatica, ma credo sia difficile”. Il tycoon ha inoltre affermato che “la Corea del Sud dovrà risarcire il sistema antimissile Thaad” installato per far fronte alle minacce di Pyongyang.

Italia. Operazione antiterrorismo della polizia: un cittadino congolese, in passato ospite del centro per rifugiati di Brindisi, è stato arrestato mentre un marocchino, risultato in contatto con Anis Amri, l’autore della strage al mercatino di Natale di Berlino, è stato espulso dall’Italia. Dalle indagini è emerso che i due facevano parte di una cellula salafita operante a Berlino e avevano aderito all’Isis.

Gran Bretagna. La polizia britannica ha sparato e ferito una donna nell’ambito di un’operazione antiterrorismo che ha portato a quattro arresti tra Londra e il Kent. La donna, che non è in stato d’arresto, versa in gravi condizioni. Le persone finite in manette sono sospettate di preparare un atto terroristico. La polizia ha precisato che l’operazione non è collegata all’arresto di un uomo armato di coltelli avvenuto giovedì nei pressi del Parlamento londinese.

Italia. Le prove richieste al pm di Catania Carmelo Zuccaro sui presunti legami tra Ong e scafisti non sono utilizzabili in Italia, in quanto intercettazioni realizzate dai servizi segreti tedeschi e olandesi. I documenti non sono stati infatti acquisiti secondo le regole della procedura penale del nostro Paese. Ma l’indagine di Zuccare poggia anche su un altro dato: la presenza “fissa” di 13 navi nel Mediterraneo con contatti e finanziatori “sospetti”.

Italia. Due scosse di magnitudo 4.0 e 4.1 sono state registrate dai sismografi dell’Ingv nelle Marche, con epicentro a Visso, alle 23.16 e alle 23.19. Gli eventi sismici, che hanno fatto seguito ad una scossa di magnitudo 3.5, sono stati avvertiti dalla popolazione. Gli altri Comuni dell’epicentro sono Monte Cavallo, Ussita, Fiordimonte e Pievetorina, oltre al comune umbro di Preci. Molta paura, ma per ora non si ha notizia di danni.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.