Rassegna stampa dal mondo del 4 maggio

In primo piano annuncio d’emergenza dei reali d’Inghilterra.

rassegna stampa

Migranti e Ong

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo.

Gran Bretagna. Secondo il tabloid Daily Mail, Buckingham Palace ha convocato per questa mattina una “riunione d’emergenza” di tutto il personale della famiglia reale sparso nelle varie residenze del Paese. Si tratta di un’iniziativa “molto insolita” che potrebbe riguardare un annuncio imminente sulla regina Elisabetta II stessa o sul suo consorte, il principe Filippo Duca di Edimburgo, che a giugno compirà 96 anni.

Italia. Nella polemica che infuria su Ong e gestione dei migranti irrompe un dossier di Frontex riportato da alcuni organi di stampa. In questo rapporto, sul quale sta indagando il procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, si dice tra le altre cose che “nel 90% dei salvataggi eseguiti dalle navi delle Ong nel 2017, le imbarcazioni coinvolte sono state individuate direttamente dalle Organizzazioni e soltanto in seguito è stata avvisata la Guardia costiera”.

Gran Bretagna. Prima di cominciare a parlare dei futuri rapporti tra Bruxelles e Londra, serve un accordo per calcolare quando la Gran Bretagna debba pagare per la Brexit. A chiarirlo è il capo negoziatore dell’Ue per la Brexit, Michel Barnier. “Alcuni – ha spiegato – hanno creato l’illusione che la Brexit non avrà un impatto materiale sulle nostre vite o che i negoziati possano essere conclusi rapidamente e in modo indolore. Non è così”.

Stati Uniti. Spari nei pressi di un college di Dallas, in Texas. Il bilancio provvisorio sarebbe di due morti, incluso il sospettato. Lo riportano i media locali. Il college era stato posto in lockdown per la presenza di un uomo armato, con la polizia che aveva avviato una caccia all’uomo. Secondo la polizia il killer, un uomo bianco, con i capelli scuri a spazzola, e con indosso una maglietta arancione si sarebbe suicidato.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *