Rassegna stampa dal mondo del 16 maggio

In primo piano le informazioni top secret di Trump, le accuse degli USA verso Assad.

Rassegna stampa

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo: tra G7, Trump e le accuse verso Assad.

Stati Uniti. Donald Trump, avrebbe rivelato un’informazione altamente classificata al ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, e al suo ambasciatore negli Usa, Sergei Kisliak, mettendo in pericolo una fonte di intelligence sull’Isis. Lo scrive il Washington Post citando dirigenti Usa. L’informazione riguarderebbe la minaccia legata all’uso dei laptop in aereo. Secca la smentita della Casa Bianca: “Falsa la notizia diffusa dal quotidiano”.

Stati Uniti. L’amministrazione Trump accusa il governo siriano di eseguire esecuzioni di massa dei prigionieri e di bruciare i loro corpi in un grande crematorio fuori Damasco per nascondere le prove. Secondo il Dipartimento di Stato, circa 50 detenuti al giorno sono impiccati nella prigione militare di Saydnaya. Il governo di Assad “è sprofondato in un nuovo livello di depravazione” con “il sostegno di Russia e Iran”, dice l’inviato Usa in Medio Oriente, Stuart Jones.

Italia. I migranti che hanno scelto di vivere nel mondo occidentale hanno “l’obbligo di conformarsi ai valori della società nella quale hanno deciso di stabilirsi”. Lo sottolinea la Cassazione condannando un indiano sikh che voleva circolare con un coltello sacro secondo i precetti della sua religione. Per la Suprema Corte “non è tollerabile che l’attaccamento ai propri valori porti alla violazione cosciente di quelli del Paese ospitante”.

Francia/Germania. “Vogliamo sviluppare una road map: c’è una convinzione comune che non possiamo soltanto occuparci della Brexit, ma che dobbiamo pensare anche all’Europa”. Lo ha detto Angela Merkel, a margine della bilaterale a Berlino con il nuovo presidente francese Emmanuel Macron. “Progetti sul sistema fiscale potrebbero dare un impulso” all’Unione, ha aggiunto. Poi entrambi si sono detti aperti all’idea di un cambiamento dei trattati europei per riformare l’Eurozona.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.