Microsoft presenta la nuova X: la console più potente di sempre

Uscita prevista per il prossimo novembre.

microsoft-xbox-e3

Xbox X

Oggi la sfida videoludica si compie sotto diversi punti di vista, uno tra questi è certamente la potenza della propria console che dovrebbe garantire sempre risultati e prestazioni eccezionali ma a volte la potenza non basta se non viene affiancata da un parco titoli altrettanto importante: la sfida di Microsoft all’E3 viene lanciata con X la console Xbox che promette una potenza mai vista e unica sul mercato al momento ma saprà sfidare la concorrenza con titoli all’altezza di tale potenza?

Una delle promesse di Microsoft è quella di portare il 4K ovvero l’altissima definizione, nel caso specifico inoltre si promette una retrocompatibilità con i giochi pressochè totale sia con gli accessori e ovviamente con i giochi. Compresi quelli, ormai quasi preistorici, della prima Xbox, con un lavoro quasi filologico nel permettere di recuperare capolavori del passato che reggono ancora oggi la prova del tempo.

L’uscita è prevista il 7 novembre al prezzo di 499 euro, fascia alta ma tutto sommato alla portata di chi voglia investire in una console che dovrebbe, il condizionale è sempre d’obbligo, avere una linea temporale molto lunga.

Primi titoli tra tutti, Forza Motosport 7, ultimo capitolo della migliore serie di guida i circolazione, che stringe una partnership con Porsche. L’impressione è quella del fotorealismo, con una grafica davvero incredibile non solo nell’aspetto generale, ma nella sensazione di velocità e nei dettagli, dalle condizioni atmosferiche a quelli della pista. Data d’uscita: 3 ottobre.

Ma Forza è solo una delle 22 esclusive promesse, più tutta una serie di altri titoli che annoverano anche grandi ritorni. Ad esempio quello di Metro, sparatutto ambientato in un futuro post apocalittico, che con Exodus mostra i muscoli. O Assassins Creed che riparte dall’antico Egitto con Origins. Faraoni e affini, effettivamente, sembrano un’ambientazione ideale per una serie che mostrava un po’ il fiato corto. O ancora il ritorno a Mordor e nella Terra di Mezzo con Shadow of War. E infine il nuovo titolo di Electronic Arts, Anthem.

Ovviamente resta alta l’attenzione per il gioco multiplayer, sia cooperativo, sia competitivo, come Playerunknow’s Battleground, esclusiva Xbox che mette a disposizione dei giocatori un vero e proprio “parco giochi” per chi ama le sparatorie a squadre, con armi, mezzi e strategie da utilizzare per avere la meglio sull’avversario, piuttosto simile a The Darwin Project, un’area multiplayer come va di moda oggi.

Deep Rock che pone l’accento sulla cooperazione di 4 giocatori, così come State of Decay 2, dove costruire con altri un fortino che possa difendere i superstiti di un’invasione zombie, diventa un obiettivo raggiungibile solo aiutandosi a vicenda. Giocare insieme è la parola d’ordine anche per Minecraft, vera è propria miniera d’oro per Microsoft che dal prossimo autunno permetterà a più costruttori di unirsi per realizzare mondi mai visti prima, anche in 4K. Ma soprattutto Sea of Thieves, dove novelli pirati attraversano i mari dei Caraibi alla ricerca di tesori subacquei o abbordando le navi di altri giocatori o scrutando vecchie mappe per disseppellire bauli nascosti.

La versione mostrata appare finalmente piuttosto avanzata e il design particolare e scanzonato lo rende piuttosto originale e unico. L’uscita è prevista per inizio 2018. Arriverà prima Crackdown 3, altra esclusiva interessante che ha cambiato pelle più volte negli ultimi due anni.

Altre novità sono rappresentate da Dragon Ball Fighters Z, l’intrigante Block Desert, gioco di ruolo online che sembra gettare una ventata d’aria fresca nel genere peraltro non troppo rappresentato su console. O ancora giochi indipendenti ma apparentemente originali come The Last night, The artful escape, o CodeVein. E, restando in ambito indie, Cuphead, atteso da oltre tre anni e finalmente in arrivo il 29 settembre.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *