Milano Open Portrait, a Porta Nuova tutti fotografi per inquadrare la città

Un’installazione realizza un ritratto in movimento di quest’area cittadina e della sua vita.

Fondazione Riccardo Catella organizza dal 5 al 18 giugno “Milano Open Portrait“. Il progetto di Antonio Ottomanelli prevede la realizzazione di un dispositivo fotografico, una camera oscura, a grandezza umana.

Il dispositivo è in grado di realizzare un ritratto monumentale e in movimento di una specifica porzione dell’area di Porta Nuova e della sua vita quotidiana.

Il progetto proposto, a metà tra fotografia di paesaggio, design e arte pubblica, è pensato come evento ponte tra le due manifestazioni Milano Photo Week e Milano Arch Week. Obiettivo del progetto, è quello di promuovere un’esperienza inedita e interattiva intorno all’immagine della città.

La Camera Oscura sarà realizzata attraverso un percorso laboratoriale collettivo e cittadino, che coinvolgerà giovanissimi laboratori artigianali e studenti della scuola del design del Politecnico di Milano.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *