Rassegna stampa dal mondo del 14 luglio

In primo piano gli spari a Gerusalemme, le foto choc dell’attentato di Nizza.

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo in breve.

Gerusalemme. Tre assalitori palestinesi hanno aperto il fuoco nella Spianata delle Moschee, nel cuore della Città Vecchia di Gerusalemme. Lo rende noto la polizia israeliana. Il portavoce militare, Peter Lerner, ha confermato che i terroristi sono stati uccisi. Secondo quanto riportato dai servizi di emergenza “due israeliani sono in condizioni gravi”. Alcuni media sostengono che i feriti sarebbero agenti di polizia. In alto il video choc.

Nizza. Il ricordo del dolore, la commemorazione solenne, ma anche le polemiche e i veleni. Un anno dopo il terribile attentato di Nizza, 86 persone uccise da un camion-kamikaze mentre seguivano i fuochi d’artificio del 14 luglio, la Francia rivolge lo sguardo alla Promenade des Anglais e piange le vittime del piu’ grave attentato che abbia mai insanguinato la festa nazionale. C’è spazio anche per le polemiche, quella per le foto della carneficina pubblicate da Paris Match – per le quali è stato chiesto il sequestro della rivista dalle edicole, negato però dal giudice – e delle associazioni di familiari delle vittime, che si sentono abbandonate dal governo.

Dallo spazio. Sul Sole è apparso un buco nero dalle dimensioni maggiori rispetto a quelle del pianeta Terra. Il diametro della macchia sulla stella, come documentato dalla Nasa attraverso un video, è infatti superiore ai 120mila chilometri. Una formazione che, dicono gli esperti, potrebbe provocare tempeste magnetiche rischiose per i nostri sistemi di comunicazione nello spazio, interferendo con i satelliti in orbita.

Messico. Uomini armati hanno fatto irruzione in un’abitazione della città di Tizayuca, nel Messico centrale, durante una festa per bambini e hanno ucciso 11 persone. E’ quanto hanno riferito le forze di sicurezza dello Stato Hidalgo e i media. Il commando era composto da persone travestite da agenti di polizia. Alla base della mattanza un regolamento di conti.

USA. “Qualcosa potrebbe succedere riguardo all’accordo di Parigi, vedremo cosa succederà. Se succederà sarà fantastico. Altrimenti, andrà bene ugualmente”. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, in visita nella capitale francese. Per il presidente Macron la Francia, invece, “rispetta” la decisione dell’amministrazione Usa di ritirarsi dagli accordi internazionali sul clima, ma resta “impegnata” nell’intesa di Parigi.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *