Chester Bennington, morto suicida il cantante dei Linkin Park

Il cantante della famosa band ha sconvolto il mondo con il suo terribile gesto.

chester-bennington

Una terribile notizia, uno choc appena appresa che sta cominciando a fare il giro del mondo in breve, il cantante dei Linkin Park Chester Bennington si è tolto la vita a soli 41 anni, a riportare la tragedia è stato il famoso sito americano TMZ, l’attore si sarebbe impiccato nella sua casa a Palos Verde Estates a Los Angeles. Il corpo pare sia stato scoperto diverse ore dopo. Chester Bennington era sposato e aveva sei figli avuti da mogli diverse.

Il cantante era da anni alle prese con droga e alcool da cui usciva per poi ricascarci periodicamente, aveva alle spalle anche un passato piuttosto traumatico avendo alle spalle abusi sessuali da bambino sempre secondo TMZ.

Il cantante era nato a Phoenix il 20 marzo 1976, era stato anche frontman degli Stone Temple Pilots tra il 2013 e il 2015 e del side-project Dead by Sunrise. I linkin park sono nati nel 1999 come Xero, i Linkin Park hanno esordito l’anno dopo con il primo album Hybrid Theory e hanno pubblicato altri sei dischi (Meteora, Minutes to Midnigh, A Thousand Suns, Living Things, The Hunting Party, One More Light). Bennington era legato da profonda amicizia a Chris Cornell, che per una triste coincidenza è morto in circostanze drammaticamente analoghe: Cornell si è tolto la vita impiccandosi lo scorso maggio e proprio oggi, 20 luglio, sarebbe stato il giorno del suo compleanno.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.