Rassegna stampa dal mondo del 28 luglio: incidente ferroviario in Spagna

In primo piano lo spaventoso incidente ferroviario in Spagna.

rassegna-stampa-news

Incidente ferroviario in Spagna

La rassegna stampa con le più importanti notizie di oggi dal mondo.

Spagna. Almeno 48 persone sono rimaste ferite, cinque in modo grave, in un incidente ferroviario avvenuto a Barcellona, in Spagna. Secondo quanto riferito da El Pais, che cita la Protezione civile, un treno della Renfe proveniente da Sant Vicenc de Calders (Tarragona) non è riuscito a frenare e si è schiantato alla fine del binario nella Estación de Francia. L’incidente ferroviario si è verificato alle 7:15 locali.

USA. Il Senato americano ha bocciato il disegno di legge cosiddetto “smilzo” per una revoca parziale dell’Obamacare, affossando così il tentativo estremo dei repubblicani di “revocare e sostituire” la riforma della sanità voluta da Barack Obama. Decisivo, in quello che si traduce nell’ennesimo schiaffo al presidente Donald Trump da parte del suo stesso partito, il voto contrario di tre senatori repubblicani.

Italia. La Camera conferma la fiducia al governo sul decreto legge sui vaccini con 305 voti a favore, 147 contrari e due astenuti. L’esame del testo prosegue dalle 9, con le votazioni relative agli ordini del giorno. Il voto finale e definitivo sul provvedimento è previsto alle 12 a seguito delle dichiarazioni dei deputati. Se verrà approvato, dopo 18 anni la vaccinazione tornerà obbligatoria per iscriversi a scuola.

Londra. L’Alta Corte di Londra ha deciso che Charlie Gard verrà trasferito in un hospice, un centro di assistenza per malati terminali, dove verrà a breve interrotta la respirazione artificiale. Giovedì alle 13 è scaduto, infatti, l’ultimatum dato dal giudice alla famiglia del bambino affetto da una rarissima malattia genetica. La madre: “L’ospedale ci ha negato l’ultimo desiderio”.

Francia. La Francia smentisce nettamente l’ipotesi di voler creare dei centri hotspot in Libia già da questa estate per esaminare le candidature dei richiedenti asilo. Una simile ipotesi potrebbe diventare eventualmente di attualità, fanno sapere da Parigi, soltanto quando la sicurezza del Paese nordafricano verrà pienamente garantita. L’indiscrezione aveva suscitato non poche perplessità da parte del governo italiano.

Nazionalismo protezionismo non sono basi accettabili su cui regolare i rapporti tra due grandi Paesi Ue”. Così attaccano il ministro dell’Economia, Padoan, e quello dello Sviluppo, Calenda, dopo la decisione francese di nazionalizzare Stx bloccando gli impegni presi con Fincantieri. “L’obiettivo è difendere gli interessi strategici“, ha spiegato il ministro dell’Economia francese, Bruno Le Maire. L’Eliseo ribatte: “E’ una soluzione transitoria”

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.