Rassegna stampa dal mondo del 31 luglio

In primo piano il voto in Venezuela, tensioni tra USA e Russia.

rassegna-stampa-news

Presidente Maduro

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo in breve.

Venezuela. Il voto per l’Assemblea costituente porta nuove violenze in Venezuela. E’ di almeno 16 morti il bilancio della repressione. I dati ufficiali parlano di un’affluenza del 41,5%, ma per l’opposizione l’astensione è dell’87%. Tanti i Paesi americani che non riconosceranno l’esito dello scrutinio, con gli Usa che, ipotizzando sanzioni, dicono: “Fatto un passo verso la dittatura”. Ma il presidente Maduro esulta: “Voto più importante per la rivoluzione”.

USA/Russia. Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che 755 diplomatici degli Stati Uniti dovranno lasciare la Russia. Una risposta alle nuove sanzioni imposte a Mosca da Washington. Intanto il vice presidente Usa, Mike Pence, ha confermato che a breve “Donald Trump firmerà le sanzioni contro Mosca”.

Italia. Una anziana di 75 anni è stata violentata da un 26enne nigeriano che, all’uscita da un supermercato, aveva offerto alla donna aiuto per portarle a casa la spesa. Una volta arrivati nell’abitazione, il nigeriano, ospite del Cara di Bari, avrebbe picchiato e stuprato ripetutamente la donna. Il migrante è stato individuato ed arrestato dai carabinieri.

Nizza. Sconvolti, arrabbiati, in cerca di giustizia. questo lo stato d’animo dei turisti in coda per il volo diretto a Londra, in ritardo di ben 14 ore all’aeroporto di Nizza. Un impiegato ha infatti sferrato un pugno ad un passeggero, in fila al check-in per un volo Easyjet, con un bambino in braccio. L’episodio è venuto alla luce perché un altro dei passeggeri in coda ha scattato una foto e l’ha messa in rete.

Turchia. Un uomo, armato di due pistole, ha aperto il fuoco la notte scorsa in un resort sulla spiaggia di Bodrum, in Turchia, uccidendo una persona e ferendone altre 4. Lo riferisce il giornale Hurriyet. L’episodio è avvenuto tra il Sess Beach Club e il Cilek Beach Club, due villaggi vicini che ospitano 400 persone. La vittima è un ragazzo di 18 anni, ferito gravemente e poi morto in ospedale, che lavorava come fattorino nel resort. Fuggito l’assalitore.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *