Rassegna stampa dall’Italia del 25 ottobre: legge elettorale, terrorismo, Icardi legge Anna Frank

In primo piano gli scontri sulla legge elettorale, votazione in Senato.

rassegna-stampa-news-rosatellum

Protesta in aula contro il Rosatellum

La rassegna stampa delle notizie di oggi dall’Italia.

Il calcio in campo contro l’antisemitismo: il capitano dell’Inter, Mauro Icardi, ha letto un brano del Diario di Anna Frank nell’anticipo di serie A. L’iniziativa, così ha deciso la Lega dopo il caso degli adesivi realizzati da alcuni dei tifosi laziali, sarà replicata dai capitani di ogni squadra. Ai bambini, che accompagnano i giocatori sul terreno di gioco, sarà regalato una copia del libro, insieme a “Se questo è un uomo” di Primo Levi. Identificati 16 ultras.

Un 36enne macedone e un 27enne albanese, residenti nel Barese, sono stati espulsi dall’Italia per motivi di sicurezza nazionale. Lo rende noto il Viminale. I due avrebbero intrattenuto stretti rapporti via social con un internauta marocchino sostenitore dell’Isis e con altri estremisti arrestati in Kosovo per reati di terrorismo. Nei pc dei due espulsi sono stati inoltre trovati contenuti di carattere anti-occidentale e antisemita.

Qualcuno ha voluto portarmi alla frontiera con la Bolivia, è stata una trappola”. E’ quanto afferma il terrorista Cesare Battisti, aggiungendo: “Era tutto organizzato. Io qui in Brasile sono accettato, tutti mi vogliono bene”. Secondo l’ex leader dei Proletari Armati per il Comunismo, “nel plenario dell’Alta Corte brasiliana ci sono diverse voci, molte delle quali sono a mio favore”.

Un gruppo di finti turisti ha rubato le reliquie con il sangue di San Giovanni Paolo II e i frammenti ossei del beato Jerzy Popieluszko conservati presso il Santuario Montecastello a Tignale, sulla sponda bresciana del Lago di Garda. I ladri avrebbero sottratto le reliquie dall’altare maggiore del monastero attorno all’orario di chiusura. Il custode ha lanciato l’allarme solo il giorno successivo.




Nell’Aula del Senato il governo ha posto cinque questioni di fiducia su cinque dei sei articoli del Rosatellum. Lo ha annunciato il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Anna Finocchiaro. Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha negato il voto segreto, richiesto da Si e M5s, sulle pregiudiziali e sulla questione sospensiva. Giovedì il voto finale. I rappresentanti di Mdp sono saliti al Colle per certificare l’uscita dalla maggioranza.

“Ci rivolgiamo al Capo dello Stato con il massimo rispetto in quanto garante della Costituzione se questa legge elettorale sarà approvata dal Parlamento, gli chiediamo di valutare con attenzione i profili di incostituzionalità e di non firmarla”. Così il candidato premier del M5s, Luigi Di Maio. “Se un domani la Corte Costituzionale dovesse bocciarla, e secondo noi accadrà, Mattarella – spiega – ne sarebbe responsabile”.

Una donna di Bagno a Ripoli (Firenze) ha deciso di denunciare sui social la disavventura del figlio, un tredicenne vittima di bullismo. E lo ha fatto postando su Facebook la foto del ragazzino, ritratto mentre si rade per la prima volta. “La risposta ai tre compagni di squadra s…i che negli spogliatoi del calcio ti hanno fatto uno scherzo orribile è la tua faccia alta, fiera e timida come sei tu”, ha commentato.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.