Rassegna stampa dal mondo del 25 ottobre: rischio guerra Corea del Nord, Catalogna Repubblica

In primo piano le continue minacce della Corea del Nord.

rassegna-stampa-news-mondo-corea

Migranti

La rassegna stampa delle notizie più importanti di oggi dal mondo.

L’attivazione dell’art. 155 della Costituzione e il commissariamento della Catalogna sono “l’unica risposta possibile” alla sfida indipendentista del presidente catalano Carles Puigdemont. Lo ha detto il premier spagnolo Mariano Rajoy. Intanto la coalizione indipendentista che appoggia Puigdemont chiede che la “repubblica catalana sia proclamata durante la prossima sessione del Parlament”, stando a un documento citato dalla stampa di Barcellona.

Tra luglio e ottobre in Tunisia sono stati liberati 2700 carcerati. Ora molti di loro tentano di raggiungere le coste italiane approfittando di viaggi venduti a prezzi stracciati dagli scafisti: 400 euro per un tragitto di sola andata. Secondo uno dei trafficanti però dietro ci sarebbe una strategia del governo tunisino: incrementare notevolmente gli sbarchi per convincere poi l’Italia a sborsare soldi per chiudere la rotta.

Il presidente cinese Xi Jinping ha ricevuto un secondo mandato di cinque anni come leader del Pcc. Martedì il 19esimo Congresso del Partito comunista cinese aveva iscritto le teorie di Xi nella Costituzione, permettendogli di eguagliare i “padri nobili” della nazione Mao Zedong e Deng Xiaoping.

L’ex numero uno dell’intelligence americana, James Clapper, lancia l’allarme sulla Corea del Nord. In un’intervista alla Cnn si è infatti detto preoccupato per lo scoppio di “una possibile guerra mondiale” e ha criticato l’atteggiamento del presidente americano Donald Trump che, a suo dire, “rischia di provocare la goccia che farà traboccare il vaso”, generando un’inevitabile reazione da parte del regime di Kim Jong-un.




“L’Isis minaccia i Mondiali di Russia 2018”. Tramite uno dei suoi organi di propaganda, Wafa’ Media Foundation, gli estremisti islamici hanno diffuso una foto di Lionel Messi, il campione del Barcellona, che piange una lacrima di sangue dietro le sbarre. Lo riferisce il Site, la piattaforma che monitora l’attività jihadista sul web.

“Devo premere io il pulsante?”. Sono state queste le prime parole pronunciate da Wolfgang Schaeuble, da presidente del nuovo parlamento tedesco. Il nuovo Bundestag, la camera bassa del Parlamento tedesco, si è insediato un mese esatto dopo le politiche del 24 settembre. L’ex ministro delle Finanze è stato eletto al termine di un acceso dibattito con 501 voti a favore, 173 contrari e 30 astensioni.

Da Lady Gaga a Rihanna, passando per Amy Winehouse, Miley Cyrus e moltissimi altri ancora. Dietro al suo obiettivo sono passate tutte o quasi le più grandi star della musica e adesso Terry Richardson, fotografo americano di fama internazionale, è stato bandito dalle riviste del gruppo Condé Nast, ossia la casa editrice di magazine come Vogue, Vanity Fair, Glamour e GQ. Nessuna sua foto sarà più permessa sulle loro pagine. L’accusa? Molestie sessuali lanciate in passato da numerose modelle contro l’artista.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.