The Last of Us Part 1: nuovo trailer e gameplay per il remake in arrivo su PS5

Ecco il primo gameplay di The Last of Us Part 1

Sony Interactive Entertainment e lo sviluppatore Naughty Dog hanno rilasciato un trailer di 11 minuti “feature e gameplay” per The Last of Us Part I, che introduce i miglioramenti del gameplay e offre una presentazione del gioco originale con il direttore creativo Shaun Escayg e il director Matthew Gallant.

The Last of Us Part I potrà essere giocato con due opzioni grafiche: risoluzione 4K nativa a 30 fotogrammi al secondo o una risoluzione 4K dinamica a 60 fotogrammi al secondo. E’ poi disponibile il supporto al feedback aptico del DualSense e l’audio 3D che rende l’esperienza ancora più coinvolgente.

Dalla direzione artistica ai modelli dei personaggi, l’intero gioco è stato ricostruito da zero per sfruttare una nuova generazione di capacità grafiche, consentendo a questo gioco di raggiungere la fedeltà visiva a cui aspirava lo studio durante la creazione di questa esperienza. Il potente hardware di PlayStation 5 offre una serie di vantaggi visivi, dalla fisica più densa con tonnellate di urti e chipable (i proiettili ora possono fare a pezzi oggetti concreti e ambientali) e i filmati ora passano senza problemi al gameplay. La tecnologia di abbinamento del movimento significa che le animazioni dei personaggi scorrono in modo più convincente, intuitivo e realistico; il tutto aggiungendo un altro livello di credibilità ai personaggi e alle loro interazioni con il mondo. Inoltre, gli aggiornamenti dell’IA significano che i personaggi abitano il mondo in un modo più autentico e realistico, come i personaggi amici che navigano al riparo per evitare le visuali degli NPC nemici in modo più autentico.

I miglioramenti sono tutti in nome dell’aumento dell’immersione del gioco, ma i miglioramenti non si fermano qui. Naughty Dog ha collaborato con la sua community per integrare alcune richieste dei fan, tra cui una modalità “permadeath”, una modalità incentrata sullo speedrun e una serie di nuovissimi costumi sbloccabili per Joel ed Ellie. Il gioco ospita anche oltre 60 opzioni di accessibilità, superando ciò che lo sviluppatore è stato in grado di offrire con The Last of Us Part II, e include una nuova modalità di descrizione audio, assicurando che il gioco sia gratificante e inclusivo per tutti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.