No Diet Day, 6 maggio a favore dei disturbi alimentari

No Diet Day, 6 maggio a favore dei disturbi alimentari

No Diet day

No Diet day

Si celebra in questi giorni il No diet day una giornata importante dedicata a promuovere un alimentazione sana senza estremi ed eccessi ne in un verso ne in  un altro: non più troppi magri o troppo grassi solo un momento per riflettere su uno stile di vita quotidiano salutare ricco di tutti i principi alimentari necessari per stare bene. Il not diet day è nato nel 1992 dall’idea di  Mary Evans Young una ragazza britannica, ex anoressica, che ha fondato l’associazione Diet Breakers che oltre a mettere l’accento su i problemi dell’alimentazione ha messo in evidenza la necessità di occuparsi delle body diversity e delle discriminazione che i bambini, adolescenti ma anche adulti sono costretti a subire.

Molti gli eventi legati al No diet day, molte anche le iniziative promosse da personaggi famosi che si sono schierati anche a favore di combattere atti di bullismo sempre più frequenti nei confronti degli obesi o anoressici. In proposito  Mary Evans Young ha raccontato in uno dei suoi testi:

Ho deciso di passare all’azione dopo aver saputo che una ragazza di 15 anni si era suicidata dopo essere stata presa in giro perché grassa.

Laureata in giurisprudenza, appassionata di musica italiana e di letteratura. Mamma a tempo pieno, adoro scrivere e il web mi ha dato questa opportunità. Blogger per gioco, a poco a poco è diventato un lavoro gratificante e appagante. La moda, il gossip sono gli argomenti che prediligo in particolare con uno sguardo al passato e ai trend vintage.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.