Allarme Aids: in Italia si contano quatromila nuovi casi all’anno

aids

In Italia sembra che ci si è dimenticata dell’esistenza dell’Aids soprattutto i giovani e giovanissimi che si approcciano al sesso sempre più precocemente sono poco o male informati e troppo spesso hanno rapporti anche occasionali senza nessuna protezione, ma la malattia c’è ancora e nel nostro paese non si fa abbastanza per informare sui rischi e sul come proteggersi al meglio. Diciamo pure che rispetto ad altri paesi non si fa assolutamente nulla, colpa anche della presenza ancora troppo opprimente della chiesa cattolica nonostante le piccole aperture di Papa Francesco ma anche di un Ministero della salute quasi assente.

Lo riferiscono gli specialisti alla vigilia dell’Icar (Italian Conference of Aids and Antiviral Research), che si terrà dal 6 all’8 giugno 2016 a Milano. In Italia i nuovi casi ogni anno sono quattromila e riguardano soprattutto i giovani tra i 25 e i 29 anni. Secondo gli esperti, il 60% si manifesta in una fase tardiva di infezione. La Lombardia, con circa 20mila persone sieropositive, è tra le Regioni italiane più colpite, insieme a Lazio, Emilia Romagna e Liguria. A fronte di un importante calo della mortalità grazie alle terapie, però, si segnala una drastica riduzione dell’informazione in merito all’Hiv e alla sua trasmissione. Inoltre, circa il 25% delle persone malate non sa di esserlo.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.