Rassegna stampa dal mondo del 17 maggio

Le principali notizie di oggi da tutto il mondo.

rassegna stampa

Giornata mondiale contro omofobia

Sono, solo nell’ultimo anno, 104 gli episodi di omotransfobia avvenuti in Italia e segnalati nel report stilato da Arcigay in occasione della Giornata internazionale contro omofobia, transfobia e bifobia che si celebra il 17 maggio in tutto il mondo. Il report si basa sul monitoraggio delle fonti giornalistiche e riporta perciò solo avvenimenti segnalati sui mass media nell’ultimo anno.

S’incontrano a Vienna i rappresentanti del Gruppo di sostegno internazionale alla Siria. A presiedere l’incontro saranno il segretario di stato americano John Kerry e il ministro degli esteri russo Sergei Lavrov. Si tornerà a discutere di un cessate il fuoco che comprenda tutta la Siria e di come far arrivare gli aiuti umanitari nelle comunità sotto assedio. Resta invece un argomento di forte scontro l’uscita di scena del presidente siriano Bashar al Assad: gli Stati Uniti vogliono che Assad accetti un piano di transizione politica entro il 1 agosto, ma l’uomo forte di Damasco, che gode dell’appoggio di Russia e Iran, non sembra intenzionato a farsi da parte.

Elezioni amministrative, accolti i ricorsi di Stefano Fassina a Roma e di Fratelli d’Italia a Milano. Il Consiglio di stato ha ammesso la lista “Sinistra per Roma. Fassina sindaco” a partecipare alle elezioni del 5 giugno per il sindaco e il consiglio comunale della capitale. Allo stesso tempo ha accolto l’appello del partito Fratelli d’Italia, che potrà presentarsi a Milano. Il 16 maggio il ministro dell’interno Angelino Alfano ha precisato che le elezioni amministrative si svolgeranno solo il 5 giugno, e non su due giorni. Anche il referendum costituzionale previsto per ottobre si svolgerà in un unico giorno.

Non si fermano le violenze nel Nagorno-Karabakh. Nelle ultime ore, come informano i rispettivi ministeri della difesa, sono stati uccisi un soldato della regione separatista, controllata dai ribelli filoarmeni, e un militare azero. Queste violazioni del cessate il fuoco arrivano poco dopo l’impegno preso a Vienna dai presidenti di Armenia e Azerbaigian dirispettare la tregua e di impegnarsi per risolvere il conflitto con mezzi pacifici.

Nuovi scioperi in Francia contro la riforma del lavoro. Sette sindacati francesi hanno mobilitato i loro iscritti per due nuove giornate di contestazione, il 17 e il 19 maggio. Oggi si prevedono mobilitazioni nel settore dei trasporti (aeroporti, ferrovie, porti, camion), dell’energia, dei servizi pubblici, dell’industria chimica e del commercio.

Gli Stati Uniti pronti ad armare il governo libico per combattere il gruppo Stato islamico. Il segretario di stato americano John Kerry, parlando a Vienna al vertice interministeriale sulla Libia, ha affermato che gli Stati Uniti e i suoi alleati sono pronti a fornire armi al governo libico per consentirgli di combattere il gruppo Stato islamico. Bisognerà pensare, quindi, a un alleggerimento dell’embargo sulle armi che l’Onu ha imposto alla Libia. Il governo libico non sembra infatti propenso a consentire il dislocamento di truppe occidentali sul suo territorio.

La Cina concede un po’ di respiro al Venezuela. Negli ultimi dieci anni il paese sudamericano, che sta attraversando una grave crisi economica, ha ricevuto in prestito da Pechino 50 miliardi di dollari in cambio di petrolio e dovrà presto restituire una parte del debito. Tuttavia, ha annunciato il ministro dell’industria e del commercio Miguel Pérez Abad, Caracas è riuscita a negoziare condizioni più favorevoli per il prestito. Il Venezuela è in difficoltà perché il prezzo del petrolio è basso e dovrebbe estrarre più greggio da inviare a Pechino.

Nuova offerta per Rcs, per contrastare quella di Urbano Cairo. Diego Della Valle, Mediobanca, Unipol Sai e Pirelli si sono alleati con Investindustrial di Andrea Bonomi per lanciare un’offerta pubblica di acquisto sui titoli Rcs, alternativa all’offerta pubblica di scambio con cui Urbano Cairo ha provato ad acquisire il controllo del gruppo editoriale del Corriere della Sera.
loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *