Rassegna stampa dal mondo del 26 maggio

Le principali notizie di oggi da tutto il mondo.

rassegna stampa

Scioperi in Francia

Naufragio al largo della Libia, almeno cinque morti. L’imbarcazione si è capovolta all’arrivo della nave Bettica della marina militare, probabilmente perché i migranti si sono spostati improvvisamente su un lato e centinaia di persone sono cadute in mare. Sono stati soccorsi 562 migranti e sono state recuperate cinque salme. Si cercano i dispersi. Nelle ultime quarantott’ore circa tremila persone sono state soccorse davanti alle coste libiche.

In Francia ottava giornata di scioperi, ferme anche le centrali nucleari. I lavoratori di 16 delle 19 centrali nucleari del paese hanno deciso di aderire allo sciopero per un giorno. La mobilitazione contro la riforma del lavoro ha già coinvolto altri settori, tra cui l’aviazione civile, le ferrovie e i porti. Sei delle otto raffinerie nazionali sono chiuse e le autorità sono state costrette a imporre il razionamento dei carburanti e ad attingere alle riserve strategiche. Il premier Manuel Valls ha ribadito il 25 maggio che il governo non è disposto a negoziare sulla riforma.

Salvatore Girone tornerà in Italia. La corte suprema indiana ha accettato di rendere immediatamente esecutivo l’ordine del tribunale arbitrale internazionale dell’Aja di far rientrare in Italia il fuciliere di marina Salvatore Girone per tutta la durata del processo. Massimiliano Latorre, l’altro militare accusato dell’omicidio di due pescatori indiani, ha già ricevuto il permesso di rimanere in Italia fino al 30 settembre per motivi di salute.

Undici stati hanno fatto causa all’amministrazione Obama per le direttive sui bagni per transgender. Il ministero dell’istruzione aveva pubblicato un documento in cui si stabiliva che nelle scuole statunitensi agli alunni transgender avrebbero avuto la libertà di scegliere quali bagni usare. La direttiva è stata una reazione alla decisione del North Carolina di obbligare i transgender a usare i bagni in base al loro sesso di nascita. Ora undici stati hanno fatto ricorso al tribunale federale del Texas contro la circolare di Washington.

La polizia belga ha arrestato quattro persone sospettate di terrorismo. In alcune operazioni di polizia ad Anversa sono state arrestate quattro persone, sospettate di appartenere a una cellula terroristica che stava organizzando nuovi attentati in Belgio e reclutava combattenti per la guerra in Siria e in Libia. Non sono state trovate armi e non si sospettano legami con l’attentato del 22 marzo.

Rilasciata con uno scambio di prigionieri la pilota ucraina incarcerata in Russia. Il 25 maggio Nadja Savchenko è partita per Kiev da Rostov sul Don, mentre un aereo di stato russo ha portato da Kiev a Mosca Yevgeny Yerofeyev e Alexander Alexandrov, condannati in Ucraina con l’accusa di essere delle spie. La donna, 34 anni, in prigione dal 2014, scontava una condanna a 22 anni per aver organizzato un agguato durante la guerra nell’est dell’Ucraina.

In Azerbaigian liberata una giornalista d’inchiesta che era stata condannata a sette anni e mezzo di prigione. La giornalista azera Khadija Ismayilova era stata accusata di frode ed evasione fiscale ed era stata condannata da un tribunale di Baku a settembre. Ma dopo una campagna internazionale per la sua liberazione, Ismayilova è stata rilasciata. Nota per le sue inchieste sulla corruzione, Ismayilova aveva accusato il governo azero di aver raccolto delle prove false contro di lei “inventando i reati” che le erano stati contestati.

Avigdor Lieberman pronto ad assumere l’incarico di ministro della difesa israeliano. Il premier israeliano Benjamin Netanyahu e Lieberman, capo del partito ultranazionalista Israel Beitenu, hanno firmato l’accordo che segna l’ingresso della formazione di estrema destra nel governo. Netanyahu ha offerto a Lieberman l’incarico di ministro della difesa, una nomina che sarà ufficializzata nei prossimi giorni. In questo modo il premier può contare su una maggioranza un po’ più solida (66 seggi su 120) in parlamento.

La storica britannica Mary Beard ha vinto il premio principessa delle Asturie per le scienze sociali. La professoressa di Cambridge, specializzata in storia antica,è stata scelta tra 37 altre personalità internazionali per la sua capacità divulgativa e per i suoi libri sulla storia romana come Pompei.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *