Rassegna stampa dal mondo del 27 maggio

Le principali notizie di oggi dal mondo.

rassegna stampa

Donald Trump

Oggi la visita di Barack Obama a Hiroshima. Dopo la fine del vertice del G7 il leader statunitense arriverà al memoriale che ricorda le vittime della bomba atomica sganciata il 6 agosto 1945. Obama è il primo presidente degli Stati Uniti in carica a recarsi al parco della pace di Hiroshima. Come annunciato sul quotidiano Asahi Shimbun, nel discorso ufficiale che terrà per l’occasione Obama ribadirà il suo impegno per un mondo senza armi nucleari.

Donald Trump ha il numero di delegati sufficienti per la nomination repubblicana. Secondo i conteggi dell’agenzia di stampa Associated Press, confermati da altri mezzi d’informazione statunitensi, Donald Trump ha superato la soglia dei 1.237 delegati e può considerarsi a tutti gli effetti il candidato repubblicano alle presidenziali di novembre. L’Ap ha inserito nel conteggio una piccola quota di delegati slegati dal partito, che però appoggeranno il miliardario newyorchese alla convention nazionale (18-21 luglio).

Il ministro dell’ambiente israeliano si dimette perché il nuovo governo è troppo di destra. Avi Gabay, del partito centrista Kulanu, lascia l’incarico per protestare contro l’ingresso nella coalizione di governo del partito di estrema destra Israel Beitenu, guidato da Avigdor Lieberman, che sarà il ministro della difesa.

Ancora un naufragio nel Canale di Sicilia, più di venti morti. Un barcone con a bordo un centinaio di persone si è capovolto a circa 35 miglia dalla costa libica.L’allarme è stato dato tempestivamente e i soccorritori sono riusciti a portare in salvo più di ottanta persone, ma almeno altre venti persone sono annegate. Secondo i sopravvissuti le vittime sarebbero invece un centinaio. Solo ieri si è verificato un altro naufragio che ha causato almeno cinque morti.

Il parlamento sudafricano approva la legge per l’espropriazione dei terreni.L’assemblea nazionale del Sudafrica ha approvato una legge che consente allo stato l’espropriazione di terreni per motivi di pubblica utilità. L’Expropriation bill, che adesso dovrà essere firmato dal presidente Jacob Zuma, sostituisce l’Expropriation act, una legge dei tempi dell’apartheid.

In Indonesia approvata la pena di morte per chi commette violenze sessuali sui minori. In seguito ad alcuni episodi che hanno profondamente turbato l’opinione pubblica, il presidente indonesiano Joko Widodo ha emesso un decretoche avrà effetto immediato per inasprire le pene nei confronti di chi compie atti di violenza (anche sessuale) nei confronti dei bambini. Gli stupratori di minori rischiano adesso la pena di morte o la castrazione chimica.

Amnistia per tutte le detenute dello Zimbabwe. Il presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe ha proclamato un’amnistia generale per tutte le detenute del paese, con l’eccezione di quelle condannate a morte o al carcere a vita. Mugabe ha annunciato la misura senza specificare le motivazioni, ma è chiaramente un modo per svuotare i centri detentivi, risolvendone i problemi di sovraffollamento e di finanziamento.

Le armi nucleari statunitensi sono gestite con tecnologie degli anni settanta.I sistemi della difesa che coordinano i missili balistici intercontinentali e i bombardieri girano su macchine di trent’anni fa, come l’Ibm serie 1, e floppy disc da otto pollici. Il problema non è di sicurezza, ma di costi: secondo il Government accountability office la manutenzione di questi computer costa 61 miliardi all’anno, il triplo di quanto costerebbe trasferire il tutto su nuovi sistemi.

Calcolato il rischio di microcefalia in seguito all’infezione da zika. Le donne infettate dal virus zika nei primi tre mesi di gravidanza potrebbero avere dall’1 al 13 per cento di probabilità di avere un bambino con microcefalia, cioè con una testa più piccola del normale e uno sviluppo incompleto del cervello. La stima, basata sull’epidemia attuale in Brasile e su altre passate, è incerta perché non si sa quanti siano i casi di infezione e di microcefalia. Sembra però che il rischio sia superiore a quello di altre condizioni, come la sindrome di Down.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *