Rassegna stampa dal mondo del 28 maggio

Le principali notizie di oggi da tutto il mondo.

rassegna stampa

Scontri comizio di Trump

Scontri e 35 arresti in un comizio di Donald Trump in California. Sostenitori e oppositori del candidato repubblicano alla Casa Bianca si sono scontrati a San Diego, città vicina al confine con il Messico, dal cui porto ogni giorno circa 300mila personepassano legalmente da un paese all’altro. Con bandiere statunitensi e messicane, in più di mille hanno manifestato contro Trump, che vuole chiudere il confine con un muro e ha più volte ridicolizzato i latinos.

Barack Obama ha visitato Hiroshima. Dopo aver partecipato al vertice del G7 il leader statunitense è arrivato al memoriale che ricorda le vittime della bomba atomica sganciata il 6 agosto 1945. È il primo presidente degli Stati Uniti in carica a recarsi al parco della pace di Hiroshima. Come annunciato sul quotidiano Asahi Shimbun, nel suo discorso ufficiale Obama ha ribadito l’impegno per la riduzione degli arsenali nucleari.

Il governo francese diviso sulla riforma del lavoro. Il bilancio delle proteste del 26 maggio in varie città francesi è stato di quindici poliziotti feriti e 77 manifestanti fermati. A Parigi una persona è ricoverata con gravi ferite riportate negli scontri con la polizia. Secondo i sindacati si sono mobilitate quasi 300mila persone. Nella maggioranza di governo c’è indecisione su come procedere con la riforma del lavoro, all’esame del senato: il ministro delle finanze ha aperto alla possibilità di ritoccare l’articolo due, al centro delle contestazioni, ma il premier Manuel Valls ha risposto che il testo non sarà modificato.

La comunità scientifica consiglia di spostare le Olimpiadi a causa dell’epidemia di zika. In una lettera aperta all’Organizzazione mondiale della sanità, 125 importanti scienziati di tutto il mondo affermano che le Olimpiadi di Rio de Janeiro dovrebbero essere spostate in un altro paese o quantomeno rinviate a causa dell’epidemia di virus zika, cominciata proprio in Brasile e ora diffusa in più di sessanta paesi.

Offensiva del gruppo Stato islamico (Is) nel nord della provincia di Aleppo. In un comunicato diffuso dall’Is si legge che nella notte tra giovedì e venerdì le truppe jihadiste hanno preso il controllo di diversi villaggi a nord di Aleppo, vicino al confine tra Siria e Turchia, uccidendo 33 ribelli e catturandone una decina. L’offensiva è stata lanciata per prevenire proprio un attacco dei ribelli sostenuti dagli Stati Uniti. Le strutture mediche dell’area sono state evacuate.

Condannati all’ergastolo cinque terroristi responsabili degli attacchi del 2010 in Uganda. L’11 giugno del 2010 due attentati compiuti nella capitale ugandese Kampala causarono 74 morti. Cinque dei presunti responsabili, militanti del gruppo jihadista Al Shabaab, sono stati condannati all’ergastolo, mentre altri due sono stati condannati a cinquant’anni di carcere. È la prima volta che degli affiliati di Al Shabaab sono condannati al di fuori della Somalia.

Il ministro dell’ambiente israeliano si dimette perché il nuovo governo è troppo di destra. Avi Gabay, del partito centrista Kulanu, lascia l’incarico per protestare contro l’ingresso nella coalizione di governo del partito di estrema destra Israel Beitenu, guidato da Avigdor Lieberman, che sarà il ministro della difesa.

I cambiamenti climatici minacciano i siti tutelati dall’Unesco. I maggiori rischi sono dovuti alle possibili alluvioni, alle temperature più calde, all’aumento del livello del mare e ai fenomeni meteorologici più intensi. Lo rivela un rapporto commissionato delle Nazioni Unite che ha preso in esame 31 siti in 29 paesi, tra cui Stonehenge, le isole Galápagos, la Statua della libertà, l’isola di Pasqua e Venezia. Nell’elenco era compresa anche la grande barriera corallina dell’Australia, ma surichiesta del governo australiano è stato eliminato ogni riferimento.

Ventitré atleti che hanno partecipato alle Olimpiadi di Londra positivi al doping. Il Comitato olimpico internazionale (Cio) ha ripetuto i test antidoping su 265 campioni prelevati durante i giochi olimpici di Londra del 2012, usando le tecniche più avanzate oggi a disposizione. Ventitré atleti di cinque differenti discipline, provenienti da sei paesi diversi, sono risultati positivi al doping. Il Cio ha concentrato le nuove analisi su campioni di atleti che potrebbero partecipare alle Olimpiadi di Rio de Janeiro in programma il prossimo agosto.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *