Gigi D’Alessio, dopo Fedez anche il cantautore napoletano passa a Soundreef

Gigi D'Alessio

Gigi D’Alessio

Sapevamo che prima o poi qualcun altro avrebbe seguito l’esempio di Fedez di lasciare la Siae per i propri diritti musicali, ecco infatti che anche Gigi D’Alessio ha preso la sua stessa decisione affidando quindi i propri diritti musicali alla società Soundreef che sembra stia facendo davvero un’ottima politica in termini di libertà e usufrutto al meglio delle royalty musicali. Anche per D’Alessio uno dei motivi principali che lo ha convinto a cambiare è una certa trasparenza che lui stesso ha spiegato cosi:

Mi ha convinto la possibilità di avere un rendiconto dettagliato dei passaggi delle mie canzoni, racconta D’Alessio. Soundreef adotta un sistema analitico di monitoraggio dei diritti, rispetto a quello statistico di Siae: ogni passaggio del brano è tracciato e genera il relativo pagamento. Tecnologia che finora ha applicato alla musica di sottofondo dei locali (oltre 20mila) e agli eventi dal vivo, ma che dal prossimo anno estenderà anche alla raccolta su radio e televisione. L’aggio, il margine trattenuto dalla società, è superiore a quello della Siae (25 contro 21% per gli eventi live), ma i tempi di rendicontazione e pagamento più brevi. Sette e novanta giorni rispettivamente per gli eventi dal vivo, contro più di sei mesi. Non ci trovo nulla di male che se ne occupi una società privata, che deve fare profitto, dice D’Alessio, bisogna credere nell’innovazione tecnologica. La Siae è complessa come un ministero, ha mostrato poca capacità di innovare, mentre il mondo sta cambiando.

Un nuovo passaggio importante che potrebbe adesso convincere davvero in tanti a fare un passo diverso nei confronti di una società privata perchè molte cose che hanno a che fare con il fallimentare stato italiano sembrano destinate ad essere gestite male per non dire di più. A questo punto ci aspettiamo a breve altri famosi artisti italiani pronti al cambiamento.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.