Rassegna stampa dal mondo dell’8 giugno

Le principali notizie di oggi da tutto il mondo.

rassegna stampa

Hilary Clinton

Primarie statunitensi, Hillary Clinton festeggia la nomination democratica.Il 7 giugno l’ex segretaria di stato ha vinto le primarie del Partito democratico per la corsa alla Casa Bianca negli stati del New Jersey, South Dakota e New Mexico, mentre il suo avversario Bernie Sanders ha prevalso in North Dakota e Montana. I risultati del voto in California, uno stato che attribuisce 475 delegati, non sono ancora ufficiali. Clinton, che ha ottenuto il numero di delegati sufficiente per la nomination,ha ringraziato i suoi sostenitori per averla aiutata a raggiungere un risultato storico: diventare la prima donna candidata alla presidenza degli Stati Uniti. Sanders non ha ammesso la sconfitta e ha dichiarato che continuerà la campagna fino alla convention del partito a Philadelphia.

Donald Trump accusato di razzismo dal suo partito. Il candidato in pectore del Partito repubblicano alla Casa Bianca ha scatenato una polemica quando ha detto che il giudice Gonzalo Curiel – che si sta occupando di una causa civile in cui è coinvolta la Trump university – non è imparziale perché è di origine messicana. Il presidente della camera, Paul Ryan, il rappresentante di più alto grado dei repubblicani a Washington, ha definito “razziste” le parole di Trump, ma ha confermato l’appoggio al candidato. Trump ha vinto le primarie nei cinque stati dove si è votato il 7 giugno.

Silvio Berlusconi ricoverato a Milano, non è in gravi condizioni. L’ex premier italiano, 79 anni, è stato ricoverato il 7 giugno all’ospedale San Raffaele per una serie di accertamenti, già programmati dopo uno scompenso cardiaco avvenuto il 5 giugno.

Più di diecimila migranti sono morti nel Mediterraneo dal 2014, dichiara l’Onu. L’ha confermato a Ginevra un portavoce dell’Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati citato dall’agenzia Afp. Nel 2014, nel mar Mediterraneo hanno perso la vita 3.500 migranti che cercavano di raggiungere l’Europa. L’anno scorso 3.771. Dall’inizio del 2016 i morti registrati sono 2.814. Il portavoce ha definito questi dati “orribili”.

Autobomba in Iraq: almeno cinque morti e dieci feriti. L’attacco è avvenutonella città sciita di Kerbala, a sud di Baghdad, come confermano fonti della sicurezza locale. L’attentato, che non è ancora stato rivendicato, è avvenuto all’inizio del Ramadan, cominciato il 6 giugno. Si sospetta il coinvolgimento dello Stato islamico. L’esercito iracheno il 23 maggio ha lanciato una grande offensiva contro il gruppo jihadista nella città di Falluja.

È in corso la più grande esercitazione militare in Europa orientale dai tempi della guerra fredda. Le grandi manovre in Polonia dureranno una decina di giorni ecoinvolgeranno 31mila soldati di 24 paesi della Nato e dei paesi partner, tra cui l’Ucraina. L’esercitazione rischia di far salire la tensione tra Mosca e Washington, che si accusano a vicenda di voler rafforzare la loro presenza militare in Europa.

Gli astronauti sono entrati per la prima volta nel modulo gonfiabile della Stazione spaziale internazionale. Il modulo è stato trasportato in aprile e montato il 28 maggio. Se la sperimentazione avrà successo, il nuovo ambiente potrebbe diventare un’alternativa economica e sicura ai moduli tradizionali. Grande come una camera, il dispositivo è stato sviluppato da una società privata, la Bigelow Aerospace.

Elezioni da rifare ad Haiti. Dopo che una commissione di verifica ha raccomandato l’annullamento delle presidenziali dell’autunno scorso, è stata fissata al 9 ottobre la nuova data delle elezioni del capo dello stato, con l’eventuale ballottaggio l’8 gennaio 2017. Le autorità elettorali haitiane hanno inoltre annunciato una serie di misure per impedire i brogli, così diffusi nell’ultima tornata elettorale da scatenare violenti scontri tra i sostenitori dei vari candidati.

Il regista Roger Corman sarà tra gli ospiti del festival di Locarno. Corman, 90 anni, sarà ospite della Filmmakers academy, la sezione dedicata alla formazione dei giovani registi. Il festival di Locarno si terrà dal 3 al 13 agosto. Il regista statunitense è considerato uno dei padri del genere b-movie. Il tributo a Corman prevede anche la proiezione dei suoi film L’odio esplode a Dallas e La maschera della morte rossa.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.