Rassegna stampa dal mondo del 15 giugno

Le notizie di oggi da tutto il mondo.

Rassegna stampa

Omar Mateen

Strage di Orlando, l’Fbi indaga sulla moglie di Omar Mateen. Noor Zahi Salman, la moglie del responsabile della morte di 49 persone in un locale gay di Orlando, potrebbe essere accusata di complicità se gli inquirenti accerteranno che era a conoscenza delle intenzioni del marito. Salman ha dichiarato di aver cercato di dissuadere Mateen dal compiere l’attacco. L’Fbi cerca altri eventuali complici.

Decine di feriti negli scontri a Parigi durante il corteo contro la riforma del lavoro. Cinquantotto persone sono state fermate dalla polizia. Le violenze sono scoppiate durante la manifestazione indetta da sette sindacati contro la legge El Khomri, che prevede licenziamenti più facili e minori garanzie per i lavoratori. Secondo gli organizzatori 1,3 milioni di persone hanno aderito alle proteste in tutta la Francia, ma secondo Le Monde la cifra è esagerata.

Hillary Clinton ha vinto le ultime primarie democratiche nel Distretto di Columbia. La vittoria è simbolica sia per il piccolo numero di delegati in palio sia perché Clinton ha già i numeri per assicurarsi la nomination alla riunione del partito di luglio. Prima del voto, Clinton ha incontrato a Washington il suo avversario Bernie Sanders per confrontarsi su temi politici. L’incontro è stato visto come un primo segno di normalizzazione nei rapporti tra i due contendenti.

Il Consiglio di sicurezza dell’Onu autorizza le navi dell’operazione Sophia a imporre l’embargo sulle armi in Libia. È stata approvata la risoluzione che estende il mandato della forza navale mediterranea dell’Unione europea, la cosiddetta operazione Sophia. Le navi dell’Unione avranno la responsabilità di mettere in atto l’embargo sulle armi destinate al gruppo Stato islamico in Libia e potranno ispezionare altre imbarcazioni in acque internazionali se si sospetta che trasportino illegalmente armi.

L’Uefa squalifica la Russia per le violenze di Marsiglia, ma il provvedimento è sospeso. La nazionale di calcio russa è stata squalificata dagli Europei, ma potrà continuare a giocare a meno che non succedano altri incidenti. La federazione russa dovrà pagare una multa di 150mila euro. La squalifica è stata decisa dopo gli scontri dell’11 giugno in occasione della partita contro l’Inghilterra a Marsiglia.

Il governatore di Tokyo si dimette per uno scandalo finanziario. Yoichi Masuzoe è il secondo governatore della capitale giapponese a dover lasciare l’incarico da quando la città ha ottenuto l’organizzazione delle Olimpiadi del 2020. Masuzoe è accusato di aver speso del denaro pubblico per pagare viaggi e pasti in hotel e ristoranti di lusso con la sua famiglia. Anche il precedente governatore, Naoki Inose, si era dimesso per uno scandalo di natura finanziaria.

L’Etiopia accusa l’Eritrea di aver innescato il conflitto alla frontiera. “La possibilità di una guerra totale dipenderà dall’atteggiamento di Asmara”, ha detto il portavoce del governo etiope Getachew Reda commentando le violenze scoppiate al confine tra i due paesi il 12 giugno in cui sono morti numerosi militari. I due paesisono stati in guerra dal 1998 al 2000, ma da quando sono stati firmati gli accordi di pace nel 2000, sono frequenti scontri a bassa intensità lungo la frontiera.

Nel 2016 la concentrazione di anidride carbonica nell’atmosfera potrebbe superare una soglia simbolica. I ricercatori prevedono che per tutto l’anno e per i decenni futuri il valore rimarrà sopra le 400 parti per milione. Si tratta di uno degli effetti di El Niño, il recente evento climatico che ha portato a un riscaldamento e inaridimento dei tropici. Il valore si riferisce alla concentrazione sulla cima del vulcano Mauna Loa, alle Hawaii, dove viene misurato questo valore dagli anni cinquanta.

È cominciato a Los Angeles il processo che vede i Led Zeppelin accusati di plagio. Jimmy Page e Robert Plant devono difendersi dall’accusa di aver copiato le note iniziali del loro grande successo Stairway to heaven dalla canzone del 1967 Taurus della band Spirit.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *