Rassegna stampa dal mondo del 26 giugno

Le principali notizie di oggi dal mondo.

rassegna stampa

Matteo Renzi

Un milione e mezzo di britannici ha firmato per un nuovo voto sulla Brexit.La petizione, online sul sito del parlamento, chiede che si applichi la regola per cui se l’affluenza è inferiore al 75 per cento e l’approvazione entro il 60 per cento, un referendum si possa riconvocare con lo stesso quesito. Oltre le 100mila firme, le petizioni vanno comunque discusse in parlamento.

I paesi fondatori dell’Unione europea premono per un’uscita rapida del Regno Unito. I ministri degli esteri di Italia, Francia, Germania, Paesi Bassi, Lussemburgo e Belgio si sono riuniti a Berlino dopo che i britannici hanno votato per lasciare il blocco. “I negoziati devono cominciare il prima possibile”, ha detto il tedesco Frank-Walter Steinmeier. Intanto si è dimesso il britannico Jonathan Hill, commissario per la stabilità finanziaria dell’Ue.

La Scozia negozierà con Bruxelles per “proteggere il suo posto nell’Unione europea”. L’ha detto la premier scozzese Nicola Sturgeon aggiungendo che convocare un referendum sull’indipendenza è “un’opzione concreta”: la Scozia si svincolerebbe dal resto del Regno Unito, dopo che la maggioranza dei britannici ha votato per lasciare l’Ue, mentre gli scozzesi si sono espressi per restare.

Almeno 14 morti in un attacco terroristico a Mogadiscio, in Somalia. Alcuni testimoni hanno raccontato di aver sentito una forte esplosione e poi una sparatoria all’hotel Naso Hablod, verso le 15.30 di sabato. Il gruppo jihadista Al Shabaab, che ha rivendicato l’attacco, colpisce spesso la capitale per rovesciare il governo filo occidentale. Il 1 giugno un’autobomba aveva ucciso dieci persone.

In Venezuela verificate le firme per il referendum contro il presidente. I leader dell’opposizione antichavista hanno annunciato di aver conclusol’autenticazione delle firme raccolte per indire un referendum sulla destituzione di Nicolás Maduro. La commissione elettorale deciderà entro il 26 luglio se convocare la consultazione. Intanto, in tutto il paese si registrano disordini per la mancanza di cibo.

Almeno 23 morti per violente alluvioni in West Virginia, negli Stati Uniti. Tra di loro c’è un bambino di otto anni. Centinaia di persone sono state tratte in salvo dai tetti e dai posti dove avevano cercato riparo. “I danni sono diffusi e devastanti”, ha detto il governatore dello stato Earl Ray Tomblin, specificando che sono ancora in corso ricerche e salvataggi di chi è rimasto isolato.

Il papa visita l’Armenia e condanna il genocidio compiuto dai turchi.Francesco ha partecipato alla commemorazione nella capitale Erevan di quello che ha definito “il genocidio”. Nel 2015 un riferimento simile ha scatenato una crisi diplomatica tra Vaticano e Ankara, che ha sempre negato di aver sterminato 1,5 milioni di persone di origine armena nel 1915, durante la prima guerra mondiale.

Settantacinque miliziani congolesi arrestati per gli stupri in Sud Kivu. Le autorità della Repubblica Democratica del Congo hanno arrestato 75 personeappartenenti a un gruppo accusato di aver compiuto violenze sessuali su una trentina di ragazze. Gli stupri sarebbero avvenuti nei pressi del villaggio di Kavumu e avrebbero avuto una funzione rituale.

Anche le scimmie tendono a restringere il cerchio dei loro amici con l’avanzare dell’età. Dall’osservazione di un gruppo di bertucce si è scoperto che, come gli esseri umani, più le scimmie invecchiano più passano del tempo con gli amici e gli individui per loro importanti. Dal momento che è difficile stabilire se le scimmie siano consapevoli della finitezza della loro vita, si può ipotizzare che il meccanismo abbia radici biologiche.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.