Rassegna stampa dal mondo del 29 giugno

Le principali notizie di oggi da tutto il mondo.

rassegna stampa

Attentato a Instanbul

Attentati all’aeroporto Atatürk di Istanbul, almeno 36 morti e 147 feriti. Lo hanno dichiarato il primo ministro turco Binali Yıldırım e il ministro della giustizia Bekir Bozdağ. Alcuni feriti sono in condizioni gravi e tra le vittime ci sono anche degli stranieri. Secondo la ricostruzione del governo turco, verso le 22 (ora locale) del 28 giugno tre attentatori sono arrivati all’aeroporto in taxi, hanno aperto il fuoco nel terminal dei voli internazionali, poi si sono fatti esplodere quando la polizia ha cercato di fermarli. Si sospetta che l’attacco sia stato organizzato dal gruppo Stato islamico. Nell’ultimo anno duecento persone sono morte negli attentati in Turchia, che sono sempre più frequenti, soprattutto a Istanbul e ad Ankara.

Italia e Paesi Bassi propongono di dividersi il seggio al Consiglio di sicurezza dell’Onu. I due paesi erano in lizza per un seggio come membro non permanente del Consiglio di sicurezza per il biennio 2017-2018. Gli altri quattro sono stati assegnati a Bolivia, Etiopia, Kazakistan e Svezia. L’assemblea generale delle Nazioni Unite ha votato cinque volte per attribuire l’ultimo posto, ma senza prendere una direzione chiara. I ministri degli esteri italiano e olandese si sono così accordati per dividersi il compito: l’Italia siederà al Consiglio di sicurezza nel 2017, i Paesi Bassi nel 2018. Un compromesso del genere è molto raro nella storia dell’Onu, ma Roma e L’Aja vogliono dare “un messaggio di unità”, ha precisato il ministro degli esteri italiano Paolo Gentiloni. La proposta dovrà essere approvata dall’assemblea generale alle 16 di oggi.

Il parlamento europeo chiede al Regno Unito di attivare subito la procedura di separazione. Con 395 voti a favore e 200 contrari, il parlamento europeo, riunito in una seduta straordinaria, ha approvato una risoluzione in cui si chiede al Regno Unito di appellarsi “immediatamente” all’articolo 50 del trattato di Lisbona,attivando le procedure per lasciare l’Unione europea. Questo “per evitare a entrambe le parti uno stato di incertezza che potrebbe pregiudicare l’integrità dell’Unione”. L’aula si è riscaldata per gli interventi del presidente lussemburghese della commissione europea Jean-Claude Juncker e dell’eurodeputato britannico Nigel Farage.

Condannato il capoclan di Ostia Carmine Spada. Spada e il suo collaboratore Emilio Belletti sono stati condannati dalla seconda sezione del tribunale di Roma a dieci anni di carcere perché riconosciuti colpevoli di aver estorto 25mila euro a un tabaccaio con metodi mafiosi. Il 13 giugno erano stati condannati anche dieci componenti del clan Fasciani di Ostia, ma a loro non era stata riconosciuta l’associazione di tipo mafioso.

Bomba incendiaria vicino a una moschea di Perth, in Australia. L’ordigno è esploso senza fare feriti nonostante la moschea fosse piena di fedeli. Il premier Malcolm Turnbull ha condannato l’attacco, avvenuto pochi giorni prima delle elezioni politiche del 2 luglio. Negli ultimi mesi nel paese sono aumentati gli atteggiamenti islamofobi, di pari passo con la percezione della minaccia terroristica.

Il Partito laburista britannico sfiducia Jeremy Corbyn. Il 28 giugno i deputati laburisti si sono pronunciati su una mozione di sfiducia nei confronti del loro leader.La maggioranza schiacciante, 172 deputati (l’81 per cento), ha votato contro Corbyn, mentre solo quaranta sono ancora disposti ad accordargli la loro fiducia. Corbyn ha comunque dichiarato che non ha intenzione di dimettersi dalla guida del partito.

Ikea ritira dal mercato nordamericano 36 milioni di cassettiere. Il presidente del ramo statunitense del produttore di mobili svedese ha annunciato che l’azienda ha ritirato 27 milioni di cassettiere dal mercato di Stati Uniti e Canada. La decisione è stata presa in seguito alla morte accidentale di sei bambini, che sono rimasti schiacciati dalle cassettiere, usate in modo improprio e non fissate alla parete come consigliano le istruzioni di montaggio. L’azienda ritirerà circa 29 milioni di cassettiere dagli Stati Uniti (di cui 8 milioni di modelli Malm) e circa 6,6 milioni dal Canada.

Scoperto un grande giacimento di elio in Tanzania. L’elemento chimico è usato nelle macchine mri per la diagnostica medica, nei sistemi di monitoraggio delle radiazioni, nella siderurgia e in altre applicazioni. Attualmente il mercato registra una penuria e il giacimento trovato nella Rift Valley rappresenta una svolta. In genere l’elio viene trovato casualmente, durante le trivellazioni per l’estrazione di petrolio e metano. In questo caso invece è stato seguito un nuovo approccio, di analisi geologica dei siti.

Il primo ministro canadese Justin Trudeau comparirà in un albo a fumetti della Marvel. Si tratta dell’albo Marvel’s Civil War II: Choosing Sides #5, scritto da Chip Zdarsky che dovrebbe uscire in agosto, e che ha come protagonisti i supereroi canadesi della squadra Alpha Fight. Trudeau apparirà anche su una copertina alternativa dell’albo, realizzata dal disegnatore Ramón Pérez. È il terzo leader politico reale a comparire in un albo a fumetti della Marvel: il primo fu suo padre Pierre Trudeau, nel 1979, e poi è toccato a Barack Obama, nel 2009.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *