Rassegna stampa dal mondo del 2 luglio

Le principali notizie di oggi da tutto il mondo del 2 luglio 2016.

rassegna stampa

Attentato Bangladesh

Alcuni uomini armati hanno attaccato un locale di Dhaka, prendendo degli ostaggi. Nella serata di venerdì 1 luglio una decina di uomini armati è entrata nel Holey Artisan Bakery, un ristorante che si trova nella zona diplomatica della capitale del Bangladesh. C’è stato uno scontro a fuoco con le forze dell’ordine durante il quale sono rimaste uccise almeno tre persone. Una trentina i feriti. I terroristi si sono asserragliati nel locale prendendo in ostaggio un numero imprecisato di persone. L’attacco è stato rivendicato dal gruppo Stato islamico attraverso l’agenzia di stampa Amaq. L’agenzia aggiunge che i jihadisti hanno ucciso più di venti persone e ne tengono in ostaggio più di trenta. Molti di loro sarebbero stranieri.

In Austria la corte costituzionale ha invalidato le elezioni presidenziali. Secondo il tribunale ci sono state delle irregolarità tali che il voto deve essere ripetuto. La corte ha accolto il ricorso presentato dal Partito della libertà austriaco, una formazione di estrema destra, il cui candidato ha perso il ballottaggio per poche migliaia di voti. L’elezione era stata vinta il 22 maggio dal candidato dei Verdi Alexander Van Der Bellen. Proprio il quasi presidente austriaco ha detto in una conferenza stampa che il ballottaggio si ripeterà entro la fine di settembre o al massimo ai primi di ottobre.

La Commissione europea ha autorizzato uno schema di garanzie pubbliche fino a 150 miliardi di euro per le banche italiane. Si tratta di una misura precauzionale, che sarà valida per sei mesi, fino al 31 dicembre 2016. Per l’esecutivo comunitario lo schema di garanzie proposto dall’Italia rispetta le linee guida dell’Unione sugli aiuti pubblici alle banche durante una crisi. La richiesta è stata così approvata il 26 giugno, prima della recente polemica tra il presidente del consiglio italiano Matteo Renzi e la cancelliera tedesca Angela Merkel.

Nuovi indizi sull’identità degli attentatori all’aeroporto di Istanbul. I mezzi d’informazione turchi riportano che due dei tre terroristi che hanno compiutol’attentato del 29 giugno all’aeroporto Atatürk di Istanbul erano di nazionalità russa. Il quotidiano filogovernativo Yeni Şafak afferma inoltre che la mente degli attentati sarebbe il ceceno Akhmed Tchataïev. Tra giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio le autorità turche hanno arrestato 24 persone. Il bilancio delle vittime è salito a 44 persone.

Il parlamento greco ufficializza la concessione del porto del Pireo alla cinese Cosco. Con 233 voti favorevoli (su 248 deputati presenti), il parlamento ellenico ha approvato la concessione di sfruttamento del porto del Pireo alla China ocean shipping company (Cosco) gigante cinese del trasporto marittimo. L’accordo, firmato ad aprile tra Cosco e l’agenzia greca per le privatizzazioni, prevede la cessione del 67 per cento della Olp, la società che gestisce il porto ateniese, fino al 2052 in cambio di 368,5 milioni di euro.

Un morto e tre feriti in un nuovo attacco di un palestinese in Cisgiordania. Un palestinese ha sparato su un automobile che si è ribaltata. Il guidatore è morto e la moglie e i due figli che erano in automobile insieme a lui sono rimasti feriti. È il secondo attacco mortale in due giorni nei pressi di Hebron, in Cisgiordania. Le autorità israliane hanno imposto il blocco della città.

In Francia chi nega o minimizza i crimini contro l’umanità potrà essere perseguito. Il parlamento francese ha votato all’unanimità un emendamento che permetterà di perseguire penalmente chiunque neghi o minimizzi un crimine contro l’umanità, compresi lo schiavismo o il genocidio armeno. L’emendamento parla di “genocidi, altri crimini contro l’umanità, crimini di riduzione in stato di schiavitù o di sfruttamento della schiavitù e crimini di guerra”. La pena prevede un anno di prigione o multe fino a 45mila euro.

Il buco dell’ozono sopra l’Antartide si sta restringendo. Nel settembre del 2015 lo strappo si era ridotto di circa quattro milioni di chilometri quadrati rispetto al 2000. Lo strato di ozono è importante perché assorbe i raggi ultravioletti, potenzialmente dannosi per la salute. Il suo assottigliamento, osservato già negli anni ottanta, è collegato al rilascio nell’atmosfera dei clorofluorocarburi, composti usati in prodotti industriali, come le bombolette spray e i frigoriferi. Con il protocollo di Montréal del 1987 i clorofluorocarburi sono stati vietati. Lo studio rivela inoltre che i vulcani hanno un impatto negativo sullo strato di ozono.

Olivia de Havilland compie cento anni. L’attrice è celebre per il suo ruolo di Melania Hamilton in Via col vento. Ma anche per la rivalità con la sorella Joan Fontaine e per aver posto le basi, con una causa alla Warner Bros nel 1943, alla fine dello studio system. Olivia de Havilland è nata a Tokyo il 1° luglio del 1916.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.