Rassegna stampa dal mondo del 3 luglio 2016

Le principali notizie di oggi da tutto il mondo.

Rassegna stampa

Venti persone uccise in un attacco del gruppo Stato islamico a Dhaka. Le vittime sono nove italiani, sette giapponesi, tre bangladesi e un’indiana. All’alba del 2 luglio le forze speciali hanno fatto irruzione nel ristorante della capitale del Bangladesh dove un gruppo armato teneva in ostaggio i clienti da undici ore. Nel blitz sono state liberate 13 persone, sei terroristi uccisi e uno arrestato.

Australia al voto per il nuovo premier, testa a testa tra i candidati premier.Con circa metà delle schede scrutinate, sembra perdere consensi l’attuale primo ministro conservatore, Malcolm Turnbull, ex banchiere di 61 anni che finora disponeva di un’ampia maggioranza. Si configura un sostanziale pareggio con lo sfidante laburista Bill Shorten. In corsa anche Verdi e partiti minori: è elevato il rischio di un’aula senza maggioranza.

A terra la nave naufragata un anno fa nel Mediterraneo. Il relitto, con centinaia di corpi nella stiva, è finalmente a secco, sotto un tendone montato nel porto di Augusta da vigili del fuoco e marina militare. Il peschereccio si era inabissato il 18 aprile 2015 al largo della Libia. Le autorità italiane l’hanno recuperato per estrarre le salme, tentare di riconoscerle e seppellirle.

È morto Elie Wiesel, sopravvissuto alla Shoah e Nobel per la pace. Aveva 87 anni. Era nato nel 1928 in una località dell’Ungheria orientale (oggi in Romania) da una famiglia ebrea ultraortodossa. È stato prigioniero ad Auschwitz, Buna e Buchenwald. Ha raccontato l’Olocausto in conferenze, incontri e libri (come La notte, del 1956). Dal 1963 era cittadino statunitense e viveva a Manhattan, dove è morto il 2 luglio.

Raid israeliano nella Striscia di Gaza e truppe dispiegate a Hebron.L’aviazione di Tel Aviv ha colpito quattro obiettivi di Hamas senza fare vittime, in risposta al lancio di un razzo nel sud di Israele. Intanto, centinaia di soldati sono stati inviati a Hebron, in Cisgiordania, dopo che un palestinese ha sparato contro un’autouccidendo l’uomo alla guida e ferendo la moglie e i due figli.

Spari in un bar in Serbia, cinque morti e 22 feriti. Un uomo ha aperto il fuoco con un fucile d’assalto in un caffè di Zitiste, 80 chilometri a nord di Belgrado. Secondo la polizia, che l’ha arrestato, l’uomo prima ha ucciso sua moglie e un’altra donna, poi ha continuato a sparare indiscriminatamente. Il movente è personale; il fatto non è legato al terrorismo internazionale.

Rapito in Nigeria il vice ambasciatore della Sierra Leone. Alfred Nelson-Williams è stato sequestrato lungo la strada che collega la capitale nigeriana Abuja alla città di Kaduna, duecento chilometri più a nord, dove doveva assistere a una cerimonia militare. Il diplomatico è un ex comandante dell’esercito della Sierra Leone. Sono in corso trattative per il riscatto.

In Austria la corte costituzionale invalida le presidenziali di maggio. Secondo il tribunale ci sono state irregolarità nel conteggio delle schede e bisogna ripetere il voto. La corte ha accolto il ricorso presentato dal Partito della libertà austriaco, una formazione di estrema destra, il cui candidato ha perso per 31mila voti il ballottaggio contro Alexander Van der Bellen, dei Verdi.

Il buco dell’ozono sopra l’Antartide si sta restringendo. Nel settembre del 2015 lo strappo si era ridotto di circa quattro milioni di chilometri quadrati rispetto al 2000. Lo strato di ozono è importante perché assorbe i raggi ultravioletti, potenzialmente dannosi per la salute. Il suo assottigliamento, osservato già negli anni ottanta, è collegato al rilascio nell’atmosfera dei clorofluorocarburi, composti usati in prodotti industriali, come le bombolette spray e i frigoriferi. Con il protocollo di Montréal del 1987 i clorofluorocarburi sono stati vietati. Lo studio rivela inoltre che i vulcani hanno un impatto negativo sullo strato di ozono.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *