Rassegna stampa dal mondo del 9 luglio

Le principali notizie di oggi da tutto il mondo.

rassegna stampa

Micah Johnson il killer di Dallas

Identificato uno dei cecchini di Dallas, diceva di voler “uccidere i bianchi”. La scorsa notte cinque poliziotti sono morti e sette sono rimasti feriti durante una manifestazione convocata in seguito alle morti di Alton Sterling e Philando Castile, due neri uccisi dalla polizia in Louisiana e in Minnesota. Mentre era in corso la protesta nella città texana, alcuni uomini armati hanno aperto il fuoco sugli agenti. Feriti anche due civili. Tre persone sono state arrestate. Il quarto aggressore, Micah Johnson, 25 anni, è stato ucciso da un esplosivo piazzato dalla polizia. Ha un passato nell’esercito ed era stato in Afghanistan. L’uomo aveva detto ai negoziatori che il suo obiettivo era “uccidere i bianchi”, in particolare i poliziotti bianchi, e aveva aggiunto di non appartenere ad alcun gruppo organizzato. La Casa Bianca ha confermato che Johnson non aveva legami con gruppi terroristici.

Bruxelles avvia procedure disciplinari contro Spagna e Portogallo. Nel 2014 e nel 2015 il deficit dei due paesi ha superato il 3 per cento del pil, violando il patto di stabilità. La Commissione europea potrebbe comminare multe prima della fine di luglio. Inoltre Madrid e Lisbona rischiano la sospensione dell’erogazione dei fondi europei. A Francoforte, invece, il vicepresidente della Banca centrale europea Vitor Constancio ha aperto alla possibilità di “un piccolo aiuto” di stato alle banche in difficoltà, come quelle italiane, che possiedono molti crediti deteriorati. Al tema è dedicata la copertina dell’Economist: il settimanale britannico sostiene che Bruxelles deve concedere a Roma la possibilità di salvare le sue banche con un’iniezione di fondi pubblici o sarebbe a rischio la sopravvivenza dell’euro.

Tremila migranti sono morti nei primi sei mesi del 2016 mentre cercavano di raggiungere l’Europa. Lo rivelano le nuove stime dell’Organizzazione internazionale delle migrazioni (Oim). Fino al 6 luglio, gli arrivi in Europa sono stati 230.885, soprattutto in Italia (70.978) e in Grecia (158.527). I morti sono stati 2.920, oltre mille in più rispetto allo stesso periodo del 2015. Il principale paese di partenza è la Libia, seguita dall’Egitto.

Il gruppo Stato islamico rivendica un nuovo attentato a nord di Baghdad.Almeno trenta persone sono morte e altre sessanta rimaste ferite in una triplice esplosione al santuario sciita Sayyid Muhammad bin Ali al Hadi a Balad, a nord di Baghdad. Intanto continuano le polemiche sulla mancanza di sicurezza a Baghdad, in particolare sull’uso di rilevatori di bombe falsi, prodotti nel Regno Unito, dopo che le autorità hanno aggiornato il bilancio delle vittime dell’attentato del 3 luglio nel quartiere di Karrada, che avrebbe causato 292 morti.

Proteste dopo l’annuncio di uno scudo antimissile statunitense in Corea del Sud. Washington e Seoul hanno fatto sapere che gli Stati Uniti forniranno alla Corea del Sud un sistema antimissile all’avanguardia, il Terminal high altitude area defence (Thaad), in grado di intercettare e distruggere i missili nemici, in particolare quelli della Corea del Nord. Pechino e Mosca hanno criticato il dispiegamento del Thaad: sostengono che non sia necessario e che sconvolga l’equilibrio nella regione. La Cina ha convocato gli ambasciatori statunitense e sudcoreano per spiegazioni.

Scontri a un checkpoint di Juba, cinque soldati morti. Alla vigilia del quinto anniversario dell’indipendenza nella capitale del Sud Sudan sono scoppiate violenzetra soldati di fazioni dell’esercito rivali. Il governo ha cancellato i festeggiamenti del 9 luglio per mancanza di fondi.

Jargaltulga Erdenebayar è il nuovo primo ministro della Mongolia. Venerdì 8 luglio il parlamento del paese ha dato l’incarico di formare un nuovo governo a Jargaltulga Erdenebayar, 42 anni ex ministro delle finanze. Erdenebayar fa parte del Partito del popolo, che ha stravinto le elezioni che si sono svolte alla fine di giugno.

Individuato un pianeta con tre soli fuori dal nostro sistema solare. HD 131399Ab si trova a circa 320 anni luce dalla Terra, nella costellazione del Centauro. È un gigante gassoso, quattro volte più grande di Giove ed è relativamente freddo, in quanto orbita a grande distanza da una delle stelle. La sua scoperta suggerisce l’esistenza di sistemi solari complessi, con più soli e pianeti su orbite molto lontane e forse instabili.

Edoardo Albinati ha vinto il premio Strega 2016. Il suo romanzo La scuola cattolica ha ottenuto 143 voti, staccando di molto il secondo classificato Eraldo Affinati (92 voti). Terzo è arrivato Vittorio Sermonti (89 voti), poi Giordano Meacci (46 voti) e Elena Stancanelli (25 voti). Albinati è nato a Roma nel 1956 e insegna nel carcere di Rebibbia. Il settantesimo premio Strega è stato consegnato ieri seraall’Auditorium parco della musica di Roma.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *