Rassegna stampa dal mondo del 19 luglio 2016

Le principali notizie di oggi da tutto il mondo.

Rassegna stampa

Il folle del treno in Germania

Un diciassettenne afgano attacca i passeggeri di un treno locale in Germania.La sera del 18 luglio a Würzburg, nel sud del paese, un ragazzo ha aggredito quattro turisti di Hong Kong con accetta e coltello, ferendone tre gravemente. È stato ucciso dalla polizia mentre cercava di scappare. Il giovane era arrivato in Germania come minore non accompagnato e viveva con la famiglia affidataria nella vicina città di Ochsenfurt. Nella camera del ragazzo è stata trovata una bandiera del gruppo Stato islamico.

La Russia potrebbe essere esclusa dalle Olimpiadi di Rio per lo scandalo del doping. L’Agenzia mondiale antidoping (Wada) accusa Mosca di aver “diretto, controllato e supervisionato” la manipolazione dei campioni di urina forniti dagli atleti russi durante i controlli alle Olimpiadi invernali di Sochi. Lo rivela un rapporto scritto dal professor Robert McLaren, secondo il quale in Russia c’era un sistema di “doping di stato”. A novembre la Wada aveva chiesto l’esclusione della Russia da tutte le gare, comprese le Olimpiadi e Paralimpiadi di Rio, che cominciano il 5 agosto. Oggi il Comitato olimpico internazionale deve decidere se seguire queste raccomandazioni.

Confermata in appello l’assoluzione dei cinque medici per la morte di Stefano Cucchi. Lo ha deciso la terza corte di assise d’appello di Roma. La sentenza riguarda il nuovo processo d’appello ordinato dalla Cassazione per i cinque medici dell’ospedale Sandro Pertini, accusati di omicidio colposo per la morte del ragazzo, avvenuta nell’ottobre 2009 una settimana dopo l’arresto per droga. È ancora in corsoinvece la perizia nell’ambito dell’inchiesta bis, che vede indagati cinque carabinieri.

L’Unione africana approva l’invio di una forza regionale di protezione in Sud Sudan. I militari africani andranno a sostenere i 12mila soldati della Minuss, la missione dell’Onu nel paese, che non sono riusciti a fermare l’esplosione di violenzadello scorso 8 luglio. Etiopia, Kenya e Ruanda hanno già dato la loro disponibilità a fornire truppe.

Smentita la confessione del generale dell’aviazione Akin Öztürk sul golpe in Turchia. L’agenzia di stampa Anadolu ha scritto che Öztürk ha ammesso di aver organizzato il colpo di stato fallito, ma le televisioni private turche smentiscono. Dopo aver sventato il golpe, il presidente Recep Tayyip Erdoğan ha ordinato una serie di purghe all’interno delle istituzioni. Sono stati licenziati quasi novemila funzionari pubblici, seimila militari sono stati arrestati, ottomila poliziotti sollevati dal loro incarico e 2.745 giudici sospesi. Nei giorni scorsi decine di migliaia di persone sono scese in piazza per celebrare il fallimento del colpo di stato del 15 luglio, che ha causato 294 morti, tra cui un centinaio di golpisti. Erdoğan ha evocato la reintroduzione della pena di morte, abolita nel 2004 per favorire l’ingresso del paese nell’Unione europea.

L’attentatore di Nizza non aveva legami con il gruppo Stato islamico. Lo ha dichiarato il ministro dell’interno francese, Bernard Cazeneuve, contraddicendo le dichiarazioni dello zio dell’attentatore, che diceva che il nipote si era radicalizzato da circa due settimane dopo un incontro con un algerino affiliato allo Stato islamico. La procura francese ha parlato di un “attacco premeditato”. Migliaia di persone si sono riunite il 18 luglio a Nizza per commemorare le vittime dell’attacco e il premier Manuel Valls è stato contestato. La sera del 14 luglio Mohamed Lahouiaej Bouhlel ha ucciso 84 persone investendole con un tir durante i festeggiamenti per l’anniversario della presa della Bastiglia. Cinque italiani risultano ancora dispersi, secondo la Farnesina.

Identificato l’uomo che ha ucciso tre poliziotti a Baton Rouge, in Louisiana. Si chiama Gavin Long ed è un ex marine afroamericano di 29 anni di Kansas City. Negli ultimi anni aveva postato diversi messaggi su internet denunciando le ingiustizie subite dai neri negli Stati Uniti. Il 17 luglio Long ha sparato contro degli agenti in una stazione di servizio lungo la Airline highway, uccidendone tre e ferendone altri tre. Tra la comunità nera e forze dell’ordine negli Stati Uniti la tensione è alta in seguito all’omicidio di Alton Sterling, avvenuto lo scorso 5 luglio a Baton Rouge.

Attacchi contro la polizia e i servizi speciali in vari quartieri di Almaty, in Kazakistan. Sono rimasti uccisi quattro poliziotti e un civile, ha dichiarato il ministro dell’interno kazaco, che ha ordinato un’operazione antiterrorismo. L’attentatore è morto. Secondo le autorità locali ha agito da solo e faceva parte del movimento salafita. Almaty è considerata la capitale economica del paese.

Diciassette opere dell’architetto Le Corbusier diventano patrimonio dell’umanità. L’Unesco ha inserito nella lista dei siti da tutelare le più importanti costruzioni dell’architetto del Movimento moderno, attivo tra le due guerre mondiali. Dieci, tra cui la Cité radieuse di Marsiglia, si trovano in Francia; altre in India, in Belgio, in Giappone e in Germania.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.