Rassegna stampa dal mondo del 16 agosto

Le principali notizie di oggi da tutto il mondo.

Rassegna stampa

Bombe su ospedale in Yemen

Gli Stati Uniti trasferiscono 15 prigionieri da Guantanamo agli Emirati Arabi Uniti. È il più numeroso trasferimento di detenuti da quando è in carica Barack Obama. I prigionieri, che ora sono in viaggio verso gli Emirati Arabi Uniti, sono dodici yemeniti e tre afgani. Al momento nella prigione cubana, una struttura di massima sicurezza voluta da George W. Bush dopo l’11 settembre, ne restano 61. Obama ha promesso di chiudere il carcere prima di lasciare il suo incarico.

Sono almeno 11 i morti nel raid contro l’ospedale di Msf nello Yemen. Lo fa sapere la stessa Medici senza frontiere (Msf). I feriti sono 19. Il bombardamento, avvenuto nella provincia settentrionale di Hjja, è stato effettuato della coalizione guidata dall’Arabia Saudita contro con l’obiettivo di colpire i combattenti houthi. Il 13 agosto un altro bombardamento aereo della stessa coalizione aveva colpito una scuola nella provincia di Saada.

Coprifuoco a Milwaukee dopo l’omicidio di un nero da parte della polizia. La città rimane in stato d’emergenza dopo due notti di proteste e scontri tra un gruppo di manifestanti e le forze dell’ordine. La notte tra il 14 e il 15 agosto un manifestante è stato ferito da un colpo d’arma da fuoco. La comunità afroamericana della città protesta da quando il 13 agosto un agente nero ha ucciso un 23enne armato, Sylville Smith.

Terremoto di magnitudo 5,2 in Perù. Il sisma è stato registrato la scorsa notte nella regione di Arequipa, nel sud del paese, e ha provocato nove morti e 68 feriti. Sono state distrutte circa 80 case.

In Zambia arrestati 133 manifestanti che contestavano il risultato delle elezioni. I manifestanti contestano la rielezione di Edgar Lungu, leader del Fronte patriottico. Il suo avversario, Hakainde Hichilem, del Partito nazionale unito per lo sviluppo, ha ottenuto il 47,67 per cento, e ha annunciato un ricorso per chiedere di nuovo il conteggio dei voti.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.