Rassegna stampa dal mondo del 21 agosto 2016

Le notizie di oggi da tutto il mondo.

Rassegna stampa

Bomba in Turchia

Arrivati in Sicilia 534 migranti salvati in mare nelle ultime ore. Sono stati accompagnati a Catania e Trapani, dove sono stati trasportati anche cinque cadaveri, tra cui quelli di due bambine siriane di otto mesi e cinque anni. L’Organizzazione internazionale per le migrazioni calcola che da gennaio più di 266 mila persone sono arrivate in Europa dal mare e 3.156 sono morte nel tentativo di raggiungere la costa.

In Siria l’esercito attacca la città curda di Al Hasaka. I caccia del governo di Bashar al Assad hanno bombardato la città del nordest del paese. L’Osservatorio siriano per i diritti umani, che si avvale di una rete di attivisti sul territorio, ha denunciato che almeno 22 civili, tra cui nove bambini, sono rimasti uccisi in questi raid. Migliaia di persone stanno lasciando la città. Ankara ha annunciato di voler avere un ruolo più attivo nel conflitto.

I taliban conquistano terreno nel nord dell’Afghanistan. I miliziani hanno preso il controllo del distretto di Khanabad. La notizia è stata confermata dal portavoce degli insorti, ma anche dall’amministrazione locale. Cinque giorni fa i taliban avevano conquistato un distretto nella provincia di Baghlan. Sono località collegate direttamente con la vicina Kunduz, capoluogo dell’omonima provincia.

Secondo l’Onu in Libia 2,4 milioni di persone hanno bisogno di aiuti umanitari. L’inviato speciale dell’Onu nel paese, Martin Kobler, ha scritto in un comunicato che tutte queste persone “non hanno medicine, non vengono vaccinate e patiscono le conseguenze delle scarse cure mediche. Quasi 300mila bambini non vanno a scuola.  Oltre 270mila migranti bloccati in Libia nell’attesa di imbarcarsi per l’Europa e le migliaia di prigionieri che si trovano a vivere in condizioni disumane nei centri di detenzione”.

In Nicaragua grave incendio in un impianto di stoccaggio di petrolio.L’esplosione di un contenitore pieno di greggio ha provocato due violenti incendi a Puerto Sandino, sulla costa occidentale del paese, a circa 70 chilometri a nordovest di Managua. I pompieri stanno cercando di evitare che le fiamme avvolgano altri due tank. Non ci sono morti, né feriti, né danni per la popolazione, ma alcune persone sono state costrette a lasciare le loro case.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *