Latte d’Avena: proprietà e benefici di una bevanda ancora poco consumata

Il latte d’Avena seppure sia una bevanda dalle mille proprietà benefiche è ancora poco consumata.

Il latte d’Avena è una bevanda dalle tantissime proprietà benefiche e può essere un ottimo sostituto del latte tradizionale anche perchè molto meglio tollerato e digerito dal nostro organismo infatti trattasi di una bevanda assolutamente vegetale che con pochi semplici passi può essere preparata anche in casa mantenendo ancora di più le sue proprietà ovvero quelle dell’Avena praticamente intatte. Il latte d’Avena è inoltre ottimo per coloro che sono intolleranti al lattosio o per chi segue un’alimentazione vegana.

Latte d'Avena

Latte d’Avena

Le proprietà dell’Avena sativa

L’avena comune (Avena sativa) è una pianta della famiglia delle Poacee (o Graminacee) ed è la specie più nota del genere Avena.  Fu descritta già da Plinio il Vecchio. Essendo molto nutriente, l’avena integrale è ideale nelle convalescenze e durante l’allattamento. Possiede una buona percentuale di lisina. Regola la tiroide, rinforza i tendini e le ossa. Veniva somministrata ai cavalli per un buono sviluppo dei muscoli.

È utile come integratore a chi soffre di insonnia, depressione e disordini dell’appetito. Questo perché contiene due alcaloidi: la gramina, un composto indolico che pare agire sul recettore del neurotrasmettitore acido gamma-amminobutirrico o GABA; e l’avenalumina, che sembra agire positivamente sul metabolismo delle catecolammine.

Regola il colesterolo attraverso la presenza di alcuni composti steroidei (triterpenoidi e saponine) chiamati avenacine e avenacosidi A e B.

Come preparare il latte d’Avena

La ricetta per preparare il latte vegetale a casa è semplice e veloce. Acquistate i fiocchi d’avena e versatene circa cento grammi in un recipiente, aggiungete poi un litro d’acqua. Lasciate riposare una notte e la mattina dopo frullate il tutto utilizzando un frullatore a immersione. Filtrate, versate in una bottiglia ed ecco fatto. Potete conservare il latte d’avena in frigo per alcuni giorni, massimo quattro.

Preparazioni alternative con l’Avena

Certe preparazioni indicano di mettere a bollire il latte d’avena dopo l’ammollo, in realtà non serve. È utile metterlo sul fuoco quando desiderater creare una bevanda più aromatica, per esempio con l’aggiunta di cannella o vaniglia. Sfruttate la parte più densa per la preparazione di zuppe, polpette e biscotti. A colazione potete aggiungere cacao al latte d’avena. Provare per credere!



loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *