Terribile esplosione a Cape Canaveral: distrutto il lanciatore Falcon 9 [Video]

Un incidente impressionante, persi un razzo e un satellite.


Una terribile esplosione e poi tanto tantissimo fumo e il riflesso di questa esplosione si è udito anche a chilometri di distanza, è accaduto ieri a Cape Canaveral quando mancavano tre giorni al lancio ufficiale del lanciatore Falcon 9 che avrebbe dovuto trasportare nello spazio un satellite finanziato anche da Zuckerberg il patron di Facebook per portare l’internet nei paesi in via di sviluppo, un progetto importante e ambizioso purtroppo andato letteralmente in fumo.

L’esplosione veramente impressionante come si evince dal video qua in alto, è avvenuta sulla rampa di lancio 40 di Cape Canaveral, di proprietà dell’Aeronautica Militare degli Stati Uniti, nel corso di una prova a terra della durata di 7 minuti, destinata a verificare le condizioni del veicolo in vista del lancio. Secondo le prime ricostruzioni tecniche riportate da siti specializzati, l’incidente è avvenuto nel pieno del test, che prevede una breve accensione dei nove motori Merlin 1D e che la Space X di Elon Musk conduce di routine prima di ogni lancio. Il conto alla rovescia stava procedendo regolarmente quando, a 3 minuti dall’accensione dei motori, è avvenuto l’incidente. Il propellente era stato caricato, ma non era stata ancora raggiunta la pressione voluta. Il propellente era stato caricato, ma non era stata ancora raggiunta la pressione voluta, e la struttura di sostegno del Falcon 9 aveva cominciato ad aprirsi, come accade poco prima di un lancio.

cape canaveral

Esplosione Cape Canaveral

Foto: Ansa.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *