Vignetta Charlie Hebdo, il giudizio di Daniele Luttazzi

Luttazzi si mostra piuttosto contro la vignetta che ha fatto cosi scalpore.

Daniele Luttazzi, Charlie Hebdo

Daniele Luttazzi

Daniele Luttazzi si è mostrato decisamente a sfavore della famosa vignetta di Charlie Hebdo. Luttazzi di satira ne sa qualcosa, magari non disegnata ma detta, interpretata, lanciata e colpendo spesso anche in maniera dura. Lo ricordiamo più o meno tutti quando era in televisione da cui è stato fatto fuori da quei poteri forti che lui giustamente attaccava con la potente arma della satira che si sa è sempre scomoda, fa quasi sempre male bella o brutta che sia è cosi. E’ anche un’arma a doppio taglio.

Il vignettista francese sghignazza da cinico e/o cazzaro e/o stronzo (decidete voi) secondo il gradiente A) Satira > B) Cinismo > C) fare il cazzaro > D) Fare lo stronzo. E) Sfottò fascistoide. Gli Italiani che s’indignano per questa vignettaccia ne hanno tutte le ragioni; ma non bisogna invocare la censura come stanno facendo certi: libero lui di fare la testa di cazzo, liberi noi di dargli del testa di cazzo. La satira è un giudizio innanzitutto su chi la fa.

Daniele Luttazzi



loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *