Rassegna stampa dal mondo del 9 settembre 2016

Il terremoto provocato dai test nucleari in Corea del Nord.

La rassegna stampa con le notizie di oggi da tutto il mondo.

Terremoto in Corea del Nord

Terremoto in Corea del Nord

Nuovo test nucleare in Corea del Nord. Una scossa di magnitudo 5,3 è stata registrata intorno alle 2.30 ora italiana in Corea del Nord. L’evento sismico è stato causato da un esperimento nucleare voluto dal governo di Pyongyang, che ha parlato di “test riuscito” e ha spiegato di aver agito per “contrastare l’ostilità degli Stati Uniti”. Secondo gli esperti, si tratta del test più potente mai compiuto da Pyongyang.

Riparata la funivia del Monte Bianco, in salvo i turisti bloccati. La funivia è stata riparata stamattina ed è stata rimessa in moto. Gli ultimi 16 passeggeri, che erano rimasti ancora bloccati nelle cabine sospese a tremila metri sul versante francese del Monte Bianco, non dovranno essere recuperati dagli elicotteri del soccorso alpino, ma scenderanno a valle a bordo delle cabine. Oltre ottanta persone sono state soccorse durante la notte con gli elicotteri.

Raffaele De Dominicis non sarà l’assessore al bilancio del comune di Roma. L’ha annunciato la sindaca Virginia Raggi, precisando che l’ex magistrato non soddisfa i requisiti previsti dal Movimento 5 stelle. Continua così la crisi all’interno della giunta romana, che ha portato a un braccio di ferro tra Raggi e i vertici cinquestelle.

L’Austria valuta di rimandare le elezioni presidenziali. Il ministro dell’interno austriaco ha detto che le autorità potrebbero rinviare le elezioni presidenziali, in programma per il 2 ottobre, per motivi tecnici dopo che nelle scorse elezioni alcune schede del voto per corrispondenza sono risultate danneggiate. Negli ultimi giorni diverse amministrazioni locali hanno denunciato guasti alle schede.

In Siria decine di organizzazioni umanitarie non collaboreranno più con le Nazioni Unite. Settantatré gruppi, tra cui i volontari della Difesa civile siriana, hanno inviato una lettera all’Ufficio per il coordinamento degli affari umanitari (Ocha) per denunciare l’influenza “significativa e sostanziale” che il governo di Damasco esercita sulle operazioni umanitarie. In particolare, questi gruppi non vogliono più condividere informazioni con le agenzie dell’Onu.

Rinviate le elezioni in Palestina. Le autorità giudiziarie palestinesi hanno deciso di rinviare le elezioni municipali previste l’8 ottobre in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza. Hamas, il partito islamista che governa la Striscia di Gaza, non ha riconosciuto la legittimità della decisione. Fatah, che governa in Cisgiordania, e Hamas non avevano trovato un accordo sulle liste di candidati. La Russia ha annunciato che i rappresentanti di Israele e Palestina sono disposti a incontrarsi a Mosca, ma non è stata indicata una data.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.