Memoria dei bambini perchè stimolarla a 3 anni

I primi anni sono sempre fondamentali.

Bambini e Smartphone

Bambini e Smartphone

Secondo alcuni recenti studi la memoria dei bambini va stimolata già dai primi anni, sembra infatti che a 3 anni il bambino da i primi segnali su come sarà il suo andamento scolastico. La ricerca di matrice canadese è stata condotta da una studiosa italiana e sostiene proprio che i più piccoli hanno una potenziale intellettivo già a 3 anni, potenziale che va stimolato e incoraggiato con i tanti strumenti messi a disposizione ai genitori e ai nidi. La ricerca sostiene:

Il campione analizzato comprendeva 1821 bambini dell’età di tre anni, poi incontrati nuovamente e rianalizzati all’età di 12 anni, con test calibrati e differenziati.  Il primo test ha avuto la forma di un gioco e ha riguardato un’attività manuale che richiedesse memoria visiva. Questo tipo di azione vista, memorizzata e replicata, prende il nome di memoria di lavoro. Il secondo test, invece, è stato poi effettuato all’età di 12 anni sullo stesso campione di bambini.

In sintesi lo studio ha confermato che i bambini che hanno dimostrato un elevata memoria confermano anche un maggiore successo negli studi. Ovviamente alle regole esistono l’eccezioni.

Laureata in giurisprudenza, appassionata di musica italiana e di letteratura. Mamma a tempo pieno, adoro scrivere e il web mi ha dato questa opportunità. Blogger per gioco, a poco a poco è diventato un lavoro gratificante e appagante. La moda, il gossip sono gli argomenti che prediligo in particolare con uno sguardo al passato e ai trend vintage.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.