Laura Pausini: da “La solitudine” alla candidatura ai Latin Grammy

Laura Pausini

Laura Pausini

Il 21 settembre sono state annunciate le nomination per l’edizione 2016 dei Latin Grammy Awards, la cui consegna avverrà a Las Vegas il 17 novembre. Ancora una volta Laura Pausini sarà in lizza per l’Italia, questa volta nella categoria Record Of The Year, con la possibilità di aggiungere un altro prestigioso riconoscimento a una carriera già lunga.

LA NOMINATION PER LA MIGLIOR CANZONE – La cantante originaria di Faenza, attualmente impegnata nel “Simili – European Tour”, è in lizza grazie a “Lado derecho del corazón”. Il brano, scritto per lei da Biagio Antonacci e prodotto da Davide Rossi e Paolo Carta, è la versione spagnola di un suo successo, contenuto nell’album “Simili” (2015). Nella shortlist degli artisti nominati, Laura Pausini è in compagnia di due connazionali: si tratta di Andrea Bocelli, candidato allo stesso premio con “Me faltarás”, e dell’ingegnere del suono Antonio Baglio, noto per aver lavorato con delle personalità di spicco della musica nostrana.

IL LEGAME COI LATIN GRAMMY – L’artista emiliana, da tempo una delle “habituée” della kermesse dedicata all’industria musicale latina, quest’anno ha avuto anche un privilegio particolare da parte del comitato organizzatore: è stata lei infatti ad annunciare, tramite un video postato sulla propria pagina Facebook, i candidati nella categoria Best Traditional Pop Vocal Album. La scelta della Pausini quale madrina di una delle sezioni conferma il legame viscerale che la lega al Sudamerica e a quella che costituisce una fetta consistente del suo pubblico. Grazie alla pubblicazione di alcuni lavori destinati esclusivamente a quel mercato, si è guadagnata l’affetto di milioni di fan: inoltre, i sold-out fatti registrare nelle tournée d’Oltreoceano hanno portato la stampa specializzata a ribattezzarla “la diva dei due mondi”, diventando così la popstar italiana più conosciuta all’estero.

UNA SCALATA COMINCIATA NEL 1993 – Sembrano oramai lontani i tempi in cui, a inizio anni Novanta, la Pausini esordiva appena 19enne al Festival di Sanremo, trionfando nella sezione Novità con “La solitudine”, una delle canzoni d’amore italiane in assoluto più amate in Italia. Eppure, sin da allora qualcuno aveva intuito le sue potenzialità tanto che, già nel 1995, era stata pubblicata una raccolta dei suoi successi in America Latina. Da lì è stata una scalata vertiginosa, costellata di svariati premi internazionali, tra cui centinaia di Dischi di Platino e, appunto, tre Latin Grammy Awards (2005, 2007, 2009): il primo, conquistato per il Miglior Album Pop Femminile, la rese la prima artista italiana di sesso femminile a riuscirci, dopo nomi del calibro di Modugno, Rota e Morricone.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *