Rassegna stampa dal mondo del 30 settembre

In primo piano i funerali di Shimon Peres.

La rassegna stampa di oggi da tutto il mondo.

Rassegna stampa

Funerali di Shimon Peres.

Un centinaio di leader mondiali ai funerali di Shimon Peres, in Israele. Barack Obama, Bill Clinton, François Hollande, il principe Carlo d’Inghilterra, Filippo di Spagna e altri leader mondiali parteciperanno, venerdì 30 settembre, ai funerali dell’ex presidente israeliano Shimon Peres, morto il 28 settembre a 93 anni. Saranno presenti anche il ministro degli esteri egiziano Sameh Choukri e il presidente palestinese Mahmoud Abbas. Peres sarà sotterrato nel cimitero che si trova sul monte Herzl a ovest di Gerusalemme. Sarà presente anche Matteo Renzi.

Incidente ferroviario nel New Jersey: almeno un morto e decine di feriti. Un treno si è schiantato nella stazione di Hoboken, negli Stati Uniti. Il treno numero 1614 della Pascack Valley Line ha investito ad alta velocità il terminal ferroviario alle 8.30 del mattino, in piena ora di punta. La collisione ha provocato il crollo del tetto della stazione e gravi danni alla struttura. Considerata la dinamica dell’incidente il bilancio di un morto e un centinaio di feriti è quasi miracoloso.

La Russia propone una tregua umanitaria di 48 ore ad Aleppo. Sergei Ryabkov, il viceministro degli esteri russo, ha rifiutato la proposta statunitense di un cessate il fuoco di sette giorni ad Aleppo, ma ha proposto una tregua umanitaria di 48 ore. Il viceministro ha inoltre definito “emotiva” la dichiarazione del segretario di stato John Kerry che ha minacciato di interrompere le relazioni diplomatiche con Mosca e Damasco se non cesseranno i bombardamenti su Aleppo.

La Francia lancia i primi attacchi aerei contro il gruppo Stato islamico in Iraq. Alcuni jet da combattimento Rafale sono partiti dalla portaerei francese  Charles de Gaulle per compiere degli attacchi sulle posizioni del gruppo Stato islamico a Mosul, in Iraq. La portaerei è stata inviata nel golfo Persico in settembre.
Raid indiani nel Kashmir. L’esercito di New Delhi ha fatto sapere di aver condotto degli attacchi contro gruppi militanti pachistani, che secondo le autorità indiane si preparavano a infiltrarsi nel Kashmir controllato dall’India. Il Pakistan ha denunciato la morte di due suoi soldati negli scontri a fuoco. L’attacco sarebbe una ritorsione da parte di New Delhi dopo che diciotto soldati indiani sono morti nella base militare di Uri, vicino alla linea di controllo. Il Kashmir indiano sta attraversando uno dei peggiori periodi di violenza dagli anni novanta.

Il congresso statunitense rovescia il veto di Obama sulla legge che permette di far causa ai governi stranieri per gli attentati dell’11 settembre. Camera e senato di Washington hanno approvato nuovamente la legge con la maggioranza dei due terzi, necessaria per superare il veto del presidente. In particolare i sopravvissuti e le famiglie delle vittime degli attentati dell’11 settembre potranno chiedere risarcimenti all’Arabia Saudita per il suo coinvolgimento negli attacchi. Secondo Barack Obama approvare la legge è stato un “errore”, perché si rischia che i cittadini di altri stati facciano causa al governo o ai funzionari degli Stati Uniti per eventuali danni causati nel resto del mondo.

Il tifone Megi colpisce la Cina causando frane e dispersi. Sono almeno 33 i dispersi nella provincia orientale di Zhejiang, dopo che le forti piogge del 28 settembre hanno causato due frane. Molti tra loro sono del villaggio di Sucun nella contea di Suichang, dove l’acqua ha spazzato via molte abitazioni. Media locali hanno segnalato sei dispersi anche nel villaggio di Baofeng nella contea di Wencheng, dove c’è stata un’altra frana.
La sonda Rosetta dovrebbe concludere la sua missione. La sonda dell’Esa scenderà sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko intorno alle 12.40 del 30 settembre. La conferma del successo della manovra arriverà al centro di controllo di Darmstadt, in Germania, quaranta minuti dopo, intorno alle 13.20. Durante la discesa Rosetta raccoglierà altri dati, che invierà fino a che si troverà tra i 5 e i 20 metri dalla superficie. A causa della lontananza dal Sole e della mancanza di energia, alcuni strumenti sono già stati spenti.

Il film d’animazione Your name conquista il Giappone. Dalla sua uscita nelle sale giapponesi Your name di Makoto Shinkai è stato visto da più di otto milioni di persone e ha incassato oltre dieci miliardi di yen. Parlando di film d’animazione numeri di queste proporzioni erano stati raggiunti solo dai film di Hayao Miyazaki. Your name è un fantasy romantico che racconta la storia di due adolescenti, una ragazza di campagna e un giovane di Tokyo, che si trovano all’improvviso una nei panni dell’altro.
loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *