Rassegna stampa dal mondo del 4 ottobre

In primo piano il maxi sbarco dei migranti in Sicilia.

La rassegna stampa di oggi da tutto il mondo.

Rassegna stampa

Sbarchi in Sicilia

Gli Stati Uniti sospendono i colloqui bilaterali con la Russia sulla tregua in Siria. Washington ha dichiarato che interromperà le negoziazioni sul cessate il fuoco in Siria e ha accusato Mosca di non rispettare gli impegni presi, impedendo l’arrivo degli aiuti umanitari in diverse città sotto assedio. L’annuncio statunitense arriva poche ore dopo che la notizia ha annunciato la sospensione dell’accordo con gli Stati Uniti sullo smaltimento del plutonio. Mosca si è detta “dispiaciuta” per la decisione della Casa Bianca.

Il presidente colombiano cerca di salvare l’accordo di pace con le Farc. Il 3 ottobre Juan Manuel Santos ha nominato una squadra di mediatori, che avranno il compito di negoziare con l’opposizione le correzioni all’accordo di pace con le Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc). Il 2 ottobre i colombiani hanno respinto in un referendum l’accordo di pace con le Farc. L’opposizione, che ha fatto campagna per il no, è guidata dall’ex presidente Álvaro Uribe.

Il procuratore generale di New York ordina alla fondazione Trump di interrompere le raccolte fondi. Il procuratore Eric T. Schneiderman ha scritto una lettera in cui chiede alla fondazione benefica di Donald Trump, candidato repubblicano alla presidenza statunitense, di interrompere le sue raccolte fondi nello stato di New York, perché nel 2016 ha operato senza fornire la documentazione necessaria.

Più di seimila migranti messi in salvo il 3 ottobre. Secondo la guardia costiera italiana e le autorità libiche, 6.055 persone sono state soccorse nel canale di Sicilia nella giornata di ieri. Nel corso delle operazioni sono stati trovati anche 22 corpi di migranti. Il 3 ottobre era il terzo anniversario del naufragio al largo di Lampedusa in cui morirono 386 persone.

Operazioni di polizia a Kunduz dopo l’assedio dei taliban. Le autorità afganehanno fatto sapere che la città è ancora teatro di operazioni di ricerca dei taliban che si sarebbero nascosti nelle case private dopo l’attacco su più fronti dei miliziani. L’assedio è durato più di 30 ore.

In Libia sono stati uccisi 80 jihadisti, dichiara il governo di unità nazionale.Le forze del governo di unità nazionale di Fayez al Sarraj hanno lanciato un’offensiva per riprendere la città portuale di Sirte, roccaforte del gruppo Stato islamico. Il 2 ottobre a Sirte è stato ucciso il fotogiornalista olandese Jeroen Oerlemans. Oerlemans, 45 anni, è stato colpito il 2 ottobre da un cecchino mentre stava facendo un giro di ricognizione con un gruppo di sminatori.

Migliaia di haitiani affrontano le conseguenze dell’uragano Matthew.L’uragano di categoria 4, accompagnato da raffiche da 230 chilometri all’ora, ha colpito la costa occidentale di Haiti, causando la morte di una persona. Un’altra è data per dispersa. Sono migliaia gli haitiani che vivono nelle baracche e nelle tende dai tempi del terremoto del 2010 e che ora devono fare i conti con le conseguenze dell’uragano. La perturbazione ora si dirige verso Cuba.

I mezzi di informazione accolgono tiepidamente lo scoop sull’identità di Elena Ferrante. In un articolo pubblicato su diverse testate internazionali tra cuiNew York Review of Books e Il Sole 24 Ore, il giornalista Claudio Gatti sostiene di avere la risposta al mistero letterario meglio custodito dall’editoria italiana, cioè la vera identità della scrittrice Elena Ferrante. Ma invece che applaudire lo scoop, il mondo letterario si chiede se fosse necessario invadere la privacy di un’autrice così amata da pubblico e critica.

Assegnato il premio Nobel per la medicina al biologo giapponese Yoshinori Ohsumi. Il riconoscimento è stato attribuito al biologo giapponese per i suoi studi sull’autofagia, un processo in base al quale le cellule degradano e riciclano i loro componenti. Il lavoro di Oshumi è considerato importante perché è utile per combattere malattie come il cancro e il Parkinson. Oggi alle 11.30 l’annuncio del premio Nobel per la fisica.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *