Pneumatici all season, la grande novità. Ma come vanno davvero?

nokian_weatherproofNegli ultimi anni c’è stata un’accelerazione nella competizione tra le grandi case produttrici di gomme sul segmento delle 4 stagioni, che assicurano prestazioni di qualità in ogni condizione climatica. Ma per capire davvero come vanno queste coperture sulla strada, meglio affidarsi ai test indipendenti, che rivelano qualche sorpresa inattesa.

Pratiche, comode e vantaggiose: queste sono solo alcune delle caratteristiche che stanno segnando il successo delle gomme 4 stagioni, o per meglio dire dei nuovi modelli di ultima generazione, completamente ripensati. Negli ultimi anni, infatti, queste coperture non sono più soltanto un compromesso tra le performance delle estive e quelle delle invernali (senza però dati di eccellenza in nessun ambito), ma stanno diventando sempre più un vero segmento di mercato, con specifiche di alto livello.

Trend di mercato. Per capire questa tendenza basta guardare a quello che fa il mercato, dove ormai ogni grande produttore ha lanciato – o ha in cantiere – un modello di pneumatico all season, che promette di rappresentare la nuova eccellenza e il nuovo standard prestazionale. Anche il movimento dell’ecommerce di coperture segue questo trend, e difatti sul portale specializzato di Euroimport Pneumatici, azienda torinese tra i leader in Italia per la ricerca e l’acquisto di nuove ruote, esiste una sezione specifica dove poter visualizzare tutte le informazioni su questi interessanti prodotti per le auto.

Un vantaggio pratico. Tuttavia, qualche perplessità permane ancora, soprattutto a chi non ha mai provato prima d’ora un modello quattro stagioni, ovvero in grado di fornire prestazioni di buona qualità sia in condizioni atmosferiche e di asfalto estive (quindi, strade bollenti o improvvisi acquazzoni), sia con clima più prettamente invernale (e quindi, presenza di fango, neve o ghiaccio sul fondo stradale), rispondendo a pieno ai dettami e agli obblighi imposti dal Codice della Strada per la circolazione “stagionale”. E, quindi, consentendo in estrema sintesi anche di risparmiare sui costi legati all’acquisto e al montaggio di un doppio treno di pneumatici, necessario per mettersi in regola quando scattano le ordinanze (e cioè, metà novembre e metà aprile).

Il test sulle gomme. Insomma, servirebbe provare concretamente e valutare con rigore le prestazioni di questi modelli. Ed è quello che hanno fatto l’associazione tedesca Autoclub Europa (ACE) e il suo partner austriaco Auto, Motor und Radfahrerbund Österreichs (ARBÖ), che hanno messo a confronto ben 10 pneumatici all season di diverse marche, in dimensione 205/55 R16, montati su una Volkswagen Golf e una Seat Leon, così da scoprirne pregi e difetti. A finire sotto la lente di ingrandimento sono stati i prodotti di marche premium, e per la precisione Michelin CrossClimate, Bridgestone A001, Nokian Wheatherproof, Pirelli Cinturato All Season, Goodyear Vector 4Seasons, Uniroyal AllSeasonExpert, Kumho Solus HA31, Hankook Kinergy 4S, Sava Adapto HP e infine Vredestein Quatrac 5. Inoltre, sono stati anche esaminati i risultati di due pneumatici di riferimento (uno per l’estate, PremiumContact 5 di Continental, e uno per l’inverno, i Dunlop Winter Sport 5), per ulteriori valutazioni di confronto.

Promossi e bocciati. A vincere questo test, con il giudizio complessivo di “molto consigliato”, è stato il Nokian Weatherproof, che ha totalizzato 203 punti su un totale di 260, distinguendosi in modo particolare per l’handling e la frenata sulla neve; medaglia d’argento per il Goodyear Vector 4Seasons, mentre al terzo posto si è piazzato il CrossClimate di Michelin. Non sono mancate sorprese, come il quarto posto assoluto dell’Uniroyal AllSeasonExpert, ma soprattutto come la parziale bocciatura riservata a due prodotti premium come il Bridgestone A001 e il Pirelli Cinturato All Season, che si sono dimostrati poco agevoli sulla neve, con spazi di frenata allungati rispetto ai concorrenti, ma più adatti nelle condizioni estive. In generale, però, il comportamento degli pneumatici all season si è rivelato migliore nelle condizioni invernali che in quelle estive, specie nella frenata sul bagnato, dove la migliore aderenza e la mescola della gomma specifica continua a fare la differenza, anche secondo i tecnici austriaci e tedeschi.

loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *