La birra Peroni diventa ufficialmente giapponese

La Birra Peroni diventa giapponese, ufficiale il passaggio al gruppo Asahi

birra Peroni

birra Peroni

Ci sono volute trattative di oltre un anno per giungere finalmente all’accordo definitvo per il passaggio di Birra Peroni con il marchio SABMiller all’azienda giapponese Asahi, un passaggio che gli addetti ai lavori salutano come molto positivo per il marchio italiano soprattutto da un punto di vista delle esportazioni e maggiore competitività in campo internazionale. Il 31 marzo 2016, Birra Peroni ha chiuso il bilancio registrando 360 milioni di ricavi e un utile di 21,5 milioni. 170 di storia alle spalle, e una posizione di forza sul mercato italiano, Peroni continuerà a produrre le sue birre negli stabilimenti di Padova, Roma e Bari.

L’interesse del Paese del sol levante verso la Penisola e viceversa sembra non conoscere crisi. È recente l’acquisizione da parte di Hitachi di Ansaldo Breda ed Ansaldo Sts. Operazione da 2,2 miliardi, che ha dato nuova linfa al polo ferroviario ex-Finmeccanica. E poi ancora, l’operazione che nel 2015 ha coinvolto Mitsubishi, che acquisì da De’ Longhi il 75% di DeLclima per 664 milioni di euro. Non solo, Mitsubishi ha poi investito in Puglia, acquisendo la maggioranza del Conservificio Ar di Borgo Incoronata, che si occupa di lavorazione dei pomodori.

Una sola domanda forse banale o ingenua: ma per l’economia italiana ci sono dei vantaggi concreti?

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.