Rassegna stampa dal mondo del 25 novembre

In primo piano giornata mondiale contro la violenza sulle donne, sciopero trasporti in Italia.

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo.

Rassegna stampa

Sciopero trasporti

Il governo colombiano ha firmato un nuovo accordo di pace con le Farc. Il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha firmato a Bogotá un nuovo trattato di pace con Rodrigo Londoño, leader delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc). Il nuovo accordo sarà sottoposto all’approvazione del parlamento. Non ci sarà un nuovo referendum popolare come quello che il 2 ottobre ha bocciato il primo accordo.

Il gruppo Stato islamico rivendica l’attentato in Iraq contro un gruppo di pellegrini. Un attentatore suicida a un bordo di un camion si è fatto esplodere vicino a una stazione di servizio e a un ristorante di Al Hilla, a circa cento chilometri da Baghdad. Sono morte 56 persone, in gran parte pellegrini sciiti, tra cui venti iraniani. Altre 45 persone sono rimaste ferite. La zona era piena di persone che stavano tornando dal pellegrinaggio religioso per l’Arbain, nella città di Kerbala. Il gruppo Stato islamico ha rivendicato l’attacco attraverso l’agenzia Amaq.

In Italia sciopero dei trasporti e delle scuole, i piloti di Lufthansa fermi per il terzo giorno. È in corso fino alle 21 lo sciopero nazionale degli aerei e dei treni di Trenitalia, Trenord e Italo. L’agitazione sindacale coinvolge anche le scuole. A Roma si fermano i dipendenti dell’azienda di trasporto pubblico Atac. Continua per il terzo giorno lo sciopero dei piloti della compagnia tedesca Lufthansa, con più di 800 voli annullati.

L’emergenza incendi in Israele si sposta a Gerusalemme. Dieci case sono state distrutte a Beit Meir, vicino a Gerusalemme, mentre la situazione è migliorata ad Haifa, dove 700 abitazioni sono senza elettricità. La polizia ha arrestato una seconda persona sospettata di aver appiccato gli incendi. Le decine di migliaia di persone a cui è stato ordinato di abbandonare le loro case nei giorni scorsi non sono ancora state autorizzate a tornarci.

Continua l’allerta per il maltempo nel nordovest, un disperso in Piemonte.Tre giorni di intense piogge hanno costretto quattrocento persone delle province di Torino e di Cuneo ad abbandonare le loro case, mentre altre duecento persone sono state sfollate nella Liguria occidentale. Un uomo risulta disperso a Perosa Argentina, nel torinese, forse trascinato via dalla piena del torrente Chisone. In entrambe le regioni sono stati registrati allagamenti e smottamenti di terreno. Nella provincia di Cuneo è esondato il fiume Tanaro e il Po è uscito dagli argini a Torino.

Scoperti 32 cadaveri in una serie di fosse illegali nel sud Messico. I cadaveri erano stati seppelliti in diverse tombe a Zitlala, nello stato di Guerrero, dov’è in corso una guerra tra bande rivali legate al narcotraffico. Nello stesso posto sono state trovate anche nove teste mozzate e altri resti umani. Le autorità hanno inoltre liberato un ostaggio.

Sale a 74 il numero dei morti per l’incidente in una centrale elettrica in Cina.Il 24 novembre è crollata una piattaforma di una torre di raffreddamento in costruzione nella centrale a carbone di Fengcheng, nel centro della Cina. Le autorità hanno arrestato tredici persone.

Un terremoto di magnitudo 7,2 ha colpito il Salvador e il Nicaragua. La forte scossa è stata avvertita soprattutto nella capitale San Salvador. Anche in Nicaragua, già colpito dall’uragano Otto, ci sono stati danni. È stata diramata un’allerta tsunami.

Il presidente brasiliano accusato di aver fatto pressioni su un ex ministro. Marcelo Calero, ex ministro della cultura, ha rivelato di aver subìto pressioni da parte del presidente Michel Temer perché approvasse un progetto per la costruzione di appartamenti di lusso in una parte storica della città di Salvador. Temer, che ha già perso tre ministri per questioni di corruzione, nega le accuse, anche se ammette di aver parlato della vicenda con Calero. L’ex ministro ha consegnato alla polizia federale la registrazione del colloquio.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *